Il sito usa cookie per offrire un servizio migliore. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Privacy Policy
Governo italiano

Documento: Verbale di incontro
Azienda: Speedline Srl
Settore: Automotive
Numero dipendenti: 605
Data: 11 luglio 2022

 

In data 11 luglio 2022 si è svolto un incontro convocato dal Ministero dello Sviluppo Economico avente ad oggetto la società Speedline Srl. La riunione è stata presieduta dal Coordinatore della Struttura per le crisi d'impresa, Luca Annibaletti. Hanno partecipato: per il MiSE, il Responsabile della Segreteria tecnica del Viceministro, Stefano D'Addona, la Dirigente della Divisione crisi d'impresa, Chiara Cherubini, con funzionari della Divisione e consulenti della Struttura; per la Regione Veneto il Responsabile dell’unità di crisi di Veneto Lavoro, Mattia Losego; per la Città metropolitana di Venezia la Consigliera Deborah Onisto; per Confindustria Venezia il Dirigente risorse umane, Antonio Baldi Guarinoni; per il Gruppo Ronal la Direttrice del personale di Speedline, Katia Menin, e Caterina Campagna Weiss, assistite dai consulenti Luca Ramella, Antonella Negri e Vittoria Giustiniani; le Segreterie nazionali e territoriali di CGIL, CISL, FIM-CISL e FIOM-CGIL, unitamente alle RSU.

Luca Annibaletti ha invitato il Gruppo Ronal a presentare l’advisor selezionato per la ricerca dell’investitore che conduca al superamento dell’attuale crisi del sito di Tabina.

Luca Ramella ha premesso che l’obiettivo perseguito è quello concordato con le Organizzazioni Sindacali, ovvero la cessione della società nell’ambito di un progetto che possa garantire la soluzione ottimale per la continuità produttiva e la salvaguardia occupazionale. Ha ribadito che l’advisor dovrà fare scouting di potenziali investitori sulla base delle suddette direttive, portando al tavolo comune la discussione dei singoli piani industriali, all’esito della quale si potranno così individuare le migliori proposte. Ha anche premesso che sono stati selezionati e contattati più operatori, italiani ed esteri, con solida esperienza in operazioni di M&A. Quindi ha comunicato che il Gruppo Ronal ha individuato Vitale & Co. SpA quale advisor indipendente ideale, vantando un prestigioso profilo nel campo dell’M&A, unitamente a caratteristiche specifiche per poter garantire adeguata attenzione a tutte le tematiche del processo di reindustrializzazione. Ha riferito che sono state già effettuate e che sono programmate alcune visite nello stabilimento veneto da parte di investitori. Ha precisato che pertanto dovrà essere predisposta immediatamente una data room per assicurare uguale e completo accesso informativo ai potenziali soggetti interessati. Ha infine confermato che il Gruppo Ronal supporterà l’operazione sino alla fine del 2023 e che metterà a disposizione dell’investitore l’operatività nel settore premium e di APP-Tech.

Le Organizzazioni Sindacali hanno sottolineato l’importanza di contenere le tempistiche per l’individuazione dell’investitore. Hanno aggiunto che la relativa selezione, con l’analisi delle rispettive ipotesi di piano industriale, dovrà essere svolta in modo trasparente e con il loro diretto coinvolgimento.

Mattia Losego ha confermato la disponibilità della Regione Veneto a fornire supporto all’operazione in parola, sottolineando l’importanza degli obiettivi comuni di tutela della produzione e dell’occupazione.

Luca Annibaletti, dopo aver richiamato il riferimento al Fondo di Salvaguardia nell’accordo del 9 giugno u.s., ha precisato che il coinvolgimento di Invitalia dovrà riguardare solo la ristretta rosa di potenziali investitori che saranno considerati effettivamente idonei a intraprendere il processo di reindustrializzazione, all’esito della valutazione congiunta di tutti i piani proposti. Ha concluso l’incontro prevedendo la prossima convocazione del tavolo istituzionale dopo l’avvio dell’attività dell’advisor per un monitoraggio di questa fase di ricerca.

Questa pagina ti è stata utile?

Non hai validato correttamente la casella "Non sono un robot"
Torna a inizio pagina