Etichettatura alimentare

In evidenza

Smaltimento delle etichette degli alimenti 

Note ICQRF sui prodotti ittici congelati/surgelati.

 Comunicazione della Commissione UE  sull’applicazione delle disposizioni dell’articolo 26, paragrafo 3, del regolamento (UE) n. 1169/2011 (pubblicata nella Gazzetta Ufficiale UE C32/1).

L'etichettatura alimentare è disciplinata dal Regolamento europeo 1169/2011.

 


Indice


 

Regolamento europeo

  • Regolamento (UE) n. 1169/2011 del 25 ottobre 2011 relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori. 
  • Regolamento di esecuzione (UE) n. 2018/775 del 28 maggio 2018 recante modalità di applicazione all’articolo 26, paragrafo 3, del regolamento (UE) n. 1169/2011, per quanto riguarda le norme sull’indicazione del paese di origine o del luogo di provenienza dell’ingrediente primario di un alimento.

 

Comunicazioni e relazioni della Commissione

Focus

Per maggiori informazioni è possibile consultare direttamente la pagina della Commissione europea dedicata alla normativa sulle etichettature alimentari (in inglese)

Le comunicazioni riportate di seguito, elaborate nell'ambito dei lavori dedicati agli sviluppi del Regolamento sulla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori (Reg. UE n. 1169/2011),  rappresentano i riferimenti ufficiali per le problematiche trattate.

I documenti riflettono le discussioni svolte dalla Direzione Generale della Salute e della Sicurezza Alimentare (DG SANTE) della Commissione con gli esperti degli Stati membri.

  • Relazione su latte e carne del 20 maggio 2015  - COM (2015) 205 final
    • indicazione obbligatoria del paese di origine o del luogo di provenienza per il latte
    • latte usato quale ingrediente di prodotti lattiero-caseari
    • tipi di carni diverse dalle carni della specie bovina, suina, ovina, caprina e dalle carni di volatili
  • Relazione sul paese d'origine o luogo di provenienza - COM (2015) 204 final
    • indicazione obbligatoria del paese d'origine o del luogo di provenienza degli alimenti non trasformati, dei prodotti a base di un unico ingrediente e degli ingredienti che rappresentano più del 50% di un alimento.

 

Rettifiche

  • Etichettatura succhi e nettari di frutta (pdf). La Commissione europea ha pubblicato la rettifica della traduzione dell’articolo 3, punto 6 della direttiva 2001/112/CE del Consiglio, del 20 dicembre 2001, concernente i succhi di frutta e altri prodotti analoghi destinati all'alimentazione umana. Nell’etichettatura dei Succhi e dei nettari ottenuti ‘interamente o parzialmente da concentrato’ l’attuale formulazione della Direttiva prevede l’utilizzo delle diciture “a base di/parzialmente a base di/succo/succhi concentrato/i”.
    La Rettifica cancella la parola “succo/succhi” nonché l’indicazione “a base di”, allineandosi in tal modo alle versioni più semplificate della Direttiva stessa.

  • Grano (tra cui farro e grano khorasan). La Commissione europea ha pubblicato la rettifica della traduzione dell’articolo 1 del regolamento delegato (UE) n. 78/2014 della Commissione, del 22 novembre 2013, che modifica l’allegato II, punto 1 del regolamento (UE) n. 1169/2011. La frase “wheat (such as spelt and khorasan wheat)” è stata ora tradotta correttamente in italiano con “grano (tra cui farro e grano khorasan)”, in luogo dell’attuale traduzione “grano (farro e grano khorasan)”. Come correttamente risulta dalla versione inglese, infatti, il farro ed il grano khorasan sono solo due tra vari tipi di grano. 

  • La Commissione europea ha pubblicato la rettifica della traduzione delle seguenti disposizioni del regolamento (UE) n. 1169/2011:

    • viene sostituita l'espressione "preparazioni a base di carne" con l'espressione "preparazioni di carni", l'espressione "prodotti a base di pesce" con l'espressione "prodotti della pesca" e l'espressione "prodotti non trasformati a base di pesce congelati" con l'espressione "prodotti della pesca non trasformati congelati";
    • i termini "carne ricomposta" e " pesce ricomposto" con "costituito da parti di carne" e "costituito da parti di pesce"; 
    • il termine "glassa" con il termine "glassatura";
    • il termine "etichetta" con il termine "etichettatura";
    • la sigla inglese "NRVs" con la sigla italiana "VNR" Valori Nutritivi di Riferimento.



Normativa nazionale

L'8 febbraio 2018 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, n. 32, il decreto legislativo 15 dicembre 2017, n. 231 “Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni del regolamento (UE) n. 1169/2011, relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori e l'adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del medesimo regolamento (UE) n. 1169/2011 e della direttiva 2011/91/UE, ai sensi dell'articolo 5 della legge 12 agosto 2016, n. 170 «Legge di delegazione europea 2015»”.

Il provvedimento, entrato in vigore il 9.05.2018, provvede a sanzionare le violazione alle disposizioni del regolamento (UE) n. 1169/2011 e ad adeguare le disposizioni del D.Lgs. n. 109/1992 alla normativa comunitaria disponendo, in particolare a tutela del consumatore, le modalità di indicazione obbligatoria degli allergeni per i prodotti non preimballati e per gli alimenti serviti dalle collettività.

 

Circolari 

 

Note informative

Di seguito, le note informative trasmesse agli operatori tramite le Associazioni di categoria.

 

Per maggiori informazioni

 

 

Ultimo aggiornamento: 28 febbraio 2020

 

 



Questa pagina ti è stata utile?

NO