Verbale di incontro - Industria Italiana Autobus S.p.A. (15 gennaio 2021)

Documento: Verbale di incontro
Azienda: Industria Italiana Autobus S.p.A.
Settore: Produzione autobus
Numero dipendenti: 450
Data: 15 gennaio 2021

In data 15 gennaio 2021 presso il Ministero dello Sviluppo Economico, in video conference, si è svolto l’incontro riguardante la società Industria Italiana Autobus S.p.A. L’incontro era presieduto dal Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico Alessandra Todde. Per il MiSE hanno partecipato Stefano D’Addona, Capo della Segreteria Tecnica del Sottosegretario Todde, Davide Amorosi, Dirigente Divisione XI Crisi di Impresa, Chiara Cherubini, Francesca Borea, Paola Capone e Federico Pennati. Hanno altresì partecipato: per il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali il Sottosegretario Francesca Puglisi; per la Regione Campania l’Assessore alle Attività Produttive e al Lavoro Antonio Marchiello, Antonio Lepore e Gennaro Caiazzo; per la Regione Emilia Romagna Roberto Poli, Stefano Mazzetti e Roberto Ferrari; per Industria Italiana Autobus S.p.A. Giovanni De Filippis, Amministratore Delegato e Saverio Lopes, Responsabile risorse Umane; in rappresentanza di Invitalia, Paolo Praticò e Massimo Bonanni. Hanno partecipato le segreterie nazionali di CGIL e CISL e le segreterie nazionali e territoriali di FIM-CISL, FIOM-CGIL, UILM-UIL, UGL Metalmeccanici, FISMIC, FAILMS unitamente alle RSU.

Il Sottosegretario Todde ha iniziato l’incontro di monitoraggio del tavolo ministeriale invitando l’Amministratore delegato dell’azienda a voler fornire aggiornamenti sull’andamento di Industria Italiana Autobus.

L’Ing. De Filippis ha illustrato lo stato di attuazione e gli obiettivi del Piano industriale. Nel 2020 c’è stata una accelerazione nel riavvio e nel reshoring delle attività dalla Turchia; la maggior parte della produzione della IIA è stata fatta in Italia; l’incremento della produzione ha avuto un impatto notevole sull’occupazione, portando al reintegro di circa 250 addetti dalla cassa integrazione e ad assunzioni di nuovo personale per circa 100 unità e creando in totale circa un migliaio di posti di lavoro, con l’indotto.
Tra le attività previste nel Contratto di sviluppo -- che nel frattempo è stato rimodulato e che prevede un investimento per 31 milioni di euro -- sono state avviate, contestualmente, tutte le attività di prototipazione dei nuovi modelli più rispondenti alle nuove esigenze di mercato, nonché le attività di ammodernamento delle linee di montaggio. Si stanno sviluppando nuovi progetti di ricerca e innovazione per la produzione di veicoli ecocompatibili e tecnologicamente avanzati anche in collaborazione con i centri di ricerca universitari. E’ stato inoltre riavviato un impianto di cataforesi tra più grandi e avanzati in Europa. Inoltre, è in corso una riorganizzazione delle attività commerciali e il rafforzamento dei sistemi informativi e dei servizi post vendita.

Quanto all’aspetto finanziario, sono state avviate delle linee di credito ed è stato ottenuto un prestito di 20 milioni, coperto da garanzia Sace.

L’Ing. De Filippis ha evidenziato che il portafoglio ordini garantisce la produzione solo fino ad aprile 2021 a fronte della necessità contingente in tutto il territorio nazionale di rinnovare il parco degli autobus circolanti per adeguarne le tecnologie, nel rispetto delle nuove normative. Ha fatto appello al supporto delle istituzioni centrali e locali per accompagnare e tutelare lo sviluppo dell’azienda e di tutta la filiera del settore, in questo periodo di transizione e decisivo per la conversione delle produzioni e della domanda.

Massimo Bonanni di Invitalia ha precisato che le attività previste nel Contratto di sviluppo stanno proseguendo e a breve si procederà con l’erogazione del saldo. Come Presidente IIA ha confermato che è in corso il rafforzamento e consolidamento aziendale e le attività di ricerca e sviluppo finalizzate al rinnovo delle produzioni per rispondere alle nuove esigenze di mercato ed aumentare il portafoglio ordini.

Le OO.SS. hanno espresso soddisfazione per gli sviluppi positivi della reindustrializzazione, con il concorso del MiSE e di Invitalia. Hanno chiesto al Ministero dello Sviluppo Economico di proseguire il supporto allo sviluppo aziendale in questo importante periodo di transizione per tutto il settore, anche cercando di favorire l’acquisizione delle commesse con il supporto e il coordinamento di tutte le istituzioni locali.
Hanno inoltre chiesto all’azienda quali sono state le problematiche che hanno finora impedito all’azienda di sviluppare modelli di prodotto più rispondenti alle richieste del mercato e alle tipologie di prodotto richieste nelle gare per il rinnovo dei veicoli per i servizi pubblici locali. Hanno infine chiesto di conoscere l’assetto azionario attuale e i relativi sviluppi futuri al riguardo, suggerendo una partnership industriale per il consolidamento nel mercato interno ed internazionale.

Stefano Mazzetti della Regione Emilia Romagna e l’assessore Marchiello della Regione Campania hanno espresso soddisfazione per i risultati raggiunti il reshoring delle produzioni in Italia. Hanno dato la piena disponibilità ad offrire il proprio supporto per il rilancio aziendale.

Il Sottosegretario Puglisi ha dichiarato la disponibilità del MLPS a supportare questa importante realtà produttiva anche per il tramite dei nuovi strumenti come il Fondo Nuove Competenze.

Il Sottosegretario Todde ha concluso la riunione evidenziando l’importanza dello sviluppo commerciale a sostegno della competitività e del rilancio aziendale. Ha dichiarato il supporto del MiSE, in sinergia con le istituzioni centrali e territoriali per il consolidamento della reindustrializzazione di una azienda strategica per il sistema Paese e confermato il monitoraggio del tavolo di confronto e coordinamento del Ministero dello Sviluppo Economico.

 



Questa pagina ti è stata utile?

NO