Acc, incontro al Ministero Giorgetti-parlamentari

Giovedì, 25 Novembre 2021

Lavoriamo insieme per rilancio sito

Immagine decorativa

Oggi il ministro Giancarlo Giorgetti ha approfondito il percorso di rilancio del sito Acc di Mel insieme con i parlamentari del territorio Dario Bond, Mirco Badole, Roger De Menech e Luca De Carlo.

L’incontro, che si è svolto nel salone Arazzi del Mise, è stato positivo e utile per gli elementi di chiarezza portati dal ministro, affiancato da Luca Annibaletti, coordinatore della struttura per le crisi d’impresa che sta seguendo il dossier Acc. In particolare è stata espressa soddisfazione per le tre manifestazioni d’interesse formale ed informale. “Tutti siamo al lavoro - ha detto il ministro - per fare in modo che questo percorso si concluda con un’offerta vincolante che tuteli l'azienda ed i suoi lavoratori, in un percorso che il Mise sosterrà con tutti gli strumenti a disposizione per superare le situazioni di difficoltà aziendale”.

Tra gli altri, sono stati approfonditi due aspetti: Italcomp, il ministro ha confermato ancora una volta che non sono mai arrivate proposte di investitori privati che concretizzassero un progetto che è sempre rimasto sulla carta e che la richiesta da parte del commissario straordinario Maurizio Castro del prestito previsto dall’art 37 del decreto Sostegni non sia stata finora avanzata.

È stato anche chiarito che non è stata mai presa in considerazione l’ipotesi di far terminare anticipatamente l’amministrazione straordinaria in presenza di manifestazioni di interesse.

Giorgetti, confermando la linea di collaborazione con tutte le parti coinvolte, “Dirò sempre la verità - ha sottolineato - bisogna fare attenzione e smettere di alimentare ipotesi fantasiose che raddoppiano la delusione dei lavoratori”, ha annunciato la disponibilità a riaprire i termini per la presentazione delle richieste legate al fondo dell’art. 37.

Giorgetti ha quindi auspicato che questa volta il commissario straordinario possa cogliere l’opportunità anche in considerazione delle manifestazioni pervenute.

Dal tavolo è emerso il comune intento tra Mise e i parlamentari presenti di sostenere insieme con più forza in tempi brevi il percorso per garantire la continuità produttiva del sito e l’occupazione dei lavoratori.

 

Galleria fotografica


Questa pagina ti è stata utile?

NO