Giorgetti a Lubiana per Consiglio Ue sulla Competitività

Giovedì, 22 Luglio 2021

 Al centro della riunione gli effetti della decarbonizzazione su industria

Un momento della visita

Il ministro Giorgetti ha partecipato al Consiglio informale sulla Competitività dell’Unione europea che si è svolto a Lubiana in Slovenia, dove sono stati approfonditi numerosi temi in agenda, a partire dalle conseguenze della decarbonizzazione sui settori industriali quali tessile e industria pesante, per passare all’esame degli strumenti per supportare la produzione di microprocessori.

Nel corso del suo intervento, Giorgetti ha posto al centro dell’attenzione i due settori che sono stati maggiormente colpiti dalla crisi pandemica, “tessile e industria pesante, entrambi i più penalizzati in Italia”.

Sull’impatto della decarbonizzazione nell’industria ha aggiunto: “Trovo giusto ragionare insieme sugli effetti economici del processo della decarbonizzazione, effetti che incidono molto sull’occupazione”. Inoltre, ha evidenziato la necessità di un aggiornamento della strategia europea sulla decarbonizzazione e di una riflessione sulla compatibilità tra sovranità tecnologica e aiuti di stato.

Sulla questione microprocessori, Giorgetti ha affermato che non può essere affrontato il tema della sovranità tecnologica senza la possibilità di accedere agli aiuti di stato: “L’Europa deve prendere delle decisioni importanti per lo sviluppo di questo settore”.

Infine sul tema della competitività, in particolare per l’industria pesante, il ministro ha sottolineato l’importanza “di garantire competitività ai nostri prodotti. Per questo è necessario che le buone pratiche ambientali siano realizzate a livello globale e non solo dichiarate. Questo Consiglio Competitività - ha concluso il ministro - è importante affinché i nostri ministeri facciano sentire la loro voce per pragmatismo e concretezza”.

.

Galleria fotografica

 


Questa pagina ti è stata utile?

NO