Aiuti per le aree di crisi industriale - Brindisi

Due incentivi per il territorio

Questa pagina è dedicati agli incentivi per il rilancio dei territori di Brindisi. Sono previste due misure: la prima riguarda il Comune di Brindisi, la seconda i comuni della Provincia.

Aiuti per l’area di crisi industriale di Brindisi

In data 4 gennaio 2018 è stato sottoscritto tra Ministero dello sviluppo economico, la Regione Puglia e l’ Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.a. – Invitalia , un Accordo di Programma (pdf) finalizzato al rilancio delle attività imprenditoriali, alla salvaguardia dei livelli occupazionali, al sostegno dei programmi di investimento e sviluppo imprenditoriale nel territorio del Comune di Brindisi.

 

Intervento di aiuto ai sensi della legge n. 181/1989

Con circolare 25 gennaio 2019, n. 24019 è stato attivato l’intervento ai sensi della legge n. 181/1989.

La misura, in sintesi, promuove la realizzazione di una o più iniziative imprenditoriali nel territorio del Comune di Brindisi, finalizzate al rafforzamento del tessuto produttivo locale e all’attrazione di nuovi investimenti.

Le risorse finanziarie disponibili ai fini della concessione delle agevolazioni ammontano complessivamente a euro 10.300.000,00.

Le domande di accesso alle agevolazioni potranno essere presentate all’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa S.p.a. – Invitalia, secondo le modalità e i modelli indicati nell’apposita sezione dedicata alla legge n. 181/1989 del sito internet dell’Agenzia medesima (www.invitalia.it) a partire dalle ore 12.00 del 29 marzo 2019 e sino alle ore 12.00 del 28 maggio 2019.


Aiuti per l’area di crisi industriale territorio dei Comuni della Provincia di Brindisi

In data 4 gennaio 2018 è stato sottoscritto tra Ministero dello sviluppo economico, la Regione Puglia e l’ Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.a. – Invitalia, un Accordo di Programma (pdf) finalizzato al rilancio delle attività imprenditoriali, alla salvaguardia dei livelli occupazionali, al sostegno dei programmi di investimento e sviluppo imprenditoriale nel territorio dei Comuni della Provincia di Brindisi come individuato ai sensi dell’art. 1, comma 265, della legge 30 dicembre 2004, n. 311, dell’art. 11, cc. 8-9, del decreto- legge 14 marzo 2005, n. 35, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 maggio 2005, n. 80 e del DPCM 7 luglio 2005.

 

Aree interessate

Elenco dei comuni della Provincia di Brindisi interessati.

  • Brindisi
  • Carovigno
  • Ceglie Messapica
  • Cellino San Marco
  • Cisternino
  • Erchie
  • Fasano Di Brindisi
  • Francavilla Fontana
  • Latiano
  • Mesagne
  • Oria
  • Ostuni
  • San Donaci
  • San Michele Salentino
  • San Pancrazio Salentino
  • San Pietro Vernotico
  • San Vito Dei Normanni
  • Torchiarolo
  • Torre Santa Susanna
  • Villa Castelli.

 

Intervento di aiuto ai sensi della legge n. 181/1989

Con circolare 25 gennaio 2019, n. 23837 è stato attivato l’intervento ai sensi della legge n. 181/1989.

La misura, in sintesi, promuove la realizzazione di una o più iniziative imprenditoriali nel territorio dei Comuni della Provincia di Brindisi finalizzate al rafforzamento del tessuto produttivo locale e all’attrazione di nuovi investimenti. L’elenco dei comuni è riportato nell’allegato n.1 alla circolare.

Le risorse finanziarie disponibili ai fini della concessione delle agevolazioni ammontano complessivamente a euro 14.900.000,00.

Le domande di accesso alle agevolazioni potranno essere presentate all’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa S.p.a. – Invitalia, secondo le modalità e i modelli indicati nell’apposita sezione dedicata alla legge n. 181/1989 del sito internet dell’Agenzia medesima (www.invitalia.it) a partire dalle ore 12.00 del 29 marzo 2019 e sino alle ore 12.00 del 28 maggio 2019.


 

Informazioni e contatti

Per tutte le richieste di chiarimenti ed informazioni contattare esclusivamente la casella di posta elettronica:

info@invitalia.it 

Ultimo aggiornamento: 30 gennaio 2019



Questa pagina ti è stata utile?

NO