Operatori di rete tv: scadenze annuali

In questa pagina sono riportati i principali adempimenti a carico degli operatori di rete televisivi per l’anno 2017.

 

31 gennaio

Pagamento diritti amministrativi

L’ art. 34 del Codice delle Comunicazioni elettroniche (Dlgs. 259/2003 e s.m.i) prevede il pagamento dei diritti amministrativi da parte degli operatori di rete televisiva entro il 31 gennaio di ogni anno secondo le modalità riportate nella circolare ministeriale esplicativa del 22 dicembre 2015.

Il pagamento va effettuato sulla base delle autorizzazioni in essere al 31 dicembre dell’anno precedente, mediante bonifico bancario IBAN: IT 30N 01000 03245 344 0 18 2569 01, intestato alla Tesoreria Provinciale dello Stato di Viterbo con la seguente causale obbligatoria: diritti amministrativi anno … da affluire al CAPO XVIII CAPITOLO 2569 ART. 1.

Per gli operatori di rete locali è obbligatorio indicare nella causale l’Identificativo della rete e la Regione.

Non è prevista alcuna esenzione.

Le attestazioni di pagamento devono essere inviate alla casella dgscerp.entratetv@pec.mise.gov.it

 

31 gennaio

Pagamento contributo per i collegamenti in ponte radio

L’art. 35 del Codice delle Comunicazioni elettroniche (Dlgs. 259/2003 e s.m.i) prevede il pagamento dei contributi per l’utilizzo delle frequenze dei ponti di collegamento da parte degli operatori di rete televisiva.

La circolare ministeriale esplicativa del 22 dicembre 2015 stabilisce la scadenza del pagamento il 31 gennaio di ogni anno.

Il pagamento va effettuato sulla base dei collegamenti oggetto di autorizzazioni in essere al 31 dicembre dell’anno precedente, mediante bonifico bancario IBAN: IT 30N 01000 03245 344 0 18 2569 01, intestato alla Tesoreria Provinciale dello Stato di Viterbo con la seguente causale obbligatoria: contributo utilizzo ponti di collegamento anno … da affluire al CAPO XVIII CAPITOLO 2569 ART. 1.

Per gli operatori di rete locali è obbligatorio indicare nella causale l’Identificativo della rete.

Non è prevista alcuna esenzione.

Le attestazioni di pagamento devono essere inviate alla casella dgscerp.entratetv@pec.mise.gov.it

Si raccomanda la trasmissione del prospetto relativo alla consistenza delle tratte in ponte radio da parte degli operatori che non abbiano già provveduto, utilizzando lo schema presente fra gli allegati.

 

31 maggio

Presentazione autodichiarazione per lo sconto della misura dei contributi annuali per i diritti d’uso delle frequenze digitali televisive

Gli operatori di rete televisiva possono usufruire di riduzioni della misura dei contributi annuali per i diritti d’uso delle frequenze digitali televisive.

Il decreto 13 aprile 2017 lascia invariati i casi di riduzione o di esenzione previsti dal precedente decreto 4 agosto 2016.

Il provvedimento definisce i casi in cui gli operatori di rete nazionali o locali, che abbiano ceduto capacità trasmissiva a terzi o che utilizzino tecnologie innovative (DVB-T2), possono chiedere le agevolazioni.

Ai fini dell’ottenimento degli sconti, gli operatori di rete, entro il 31 maggio di ogni anno, presentano apposite autodichiarazioni attestanti il diritto allo sconto, utilizzando i moduli per operatori nazionali e per operatori locali.

I moduli vanno trasmessi al Ministero tramite posta elettronica certificata all’indirizzo dgscerp.entratetv@pec.mise.gov.it 

Gli operatori di rete locali, esonerati dal pagamento ai sensi dell’art. 2 comma 4 del decreto 13 aprile 2017, avranno cura di far pervenire un’apposita autodichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. 445/2000, entro il termine di scadenza del pagamento (31 luglio 2017).

 

31 luglio

Pagamento contributi per i diritti d'uso delle frequenze digitali

Il decreto 4 agosto 2016 prevede il pagamento dei contributi per i diritti d’uso delle frequenze digitali da parte degli operatori di rete televisiva.

Il decreto 13 aprile 2017 stabilisce l’importo dei contributi per i diritti d’uso delle frequenze televisive in tecnica digitale dovuti per l’anno 2017 e gli eventuali sconti od esoneri.

Il pagamento va effettuato entro il 31 luglio di ogni anno mediante bonifico bancario
IBAN: IT 30N 01000 03245 344 0 18 2569 01
intestato alla Tesoreria Provinciale dello Stato di Viterbo
con la causale obbligatoria: “Contributi per i diritti d'uso delle frequenze digitali anno ... da affluire al CAPO XVIII CAPITOLO 2569 art. 1.”

Per gli operatori di rete locali è obbligatorio indicare nella causale l’Identificativo della rete e la Regione.

Le attestazioni di pagamento devono essere inviate alla casella di posta elettronica certificata: dgscerp.entratetv@pec.mise.gov.it 

Il Ministero non si farà carico di inviare alcuna comunicazione circa gli importi dovuti che saranno calcolati dall’operatore stesso secondo quando previsto dal decreto 13 aprile 2017.

Per facilitare il calcolo per gli operatori di rete televisiva locali si fornisce una Tabella esemplificativa con l’indicazione degli importi dovuti per l’intera copertura di province e regioni ed al lordo di eventuali sconti applicabili ai sensi dell’art. 2 c. 4 del D.M. 13 aprile 2017.

  

Avvertenze

La casella dgscerp.entratetv@pec.mise.gov.it  è l’UNICA casella da utilizzare per ogni comunicazione relativa ai pagamenti dovuti dagli operatori di rete televisiva in tecnica digitale terrestre.

 

Allegati

 



Ultimo aggiornamento: 8 giugno 2017

 




Questa pagina ti è stata utile?

NO