Il sito usa cookie per offrire un servizio migliore. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Privacy Policy
Governo italiano

Salvaguardati produzione e lavoratori

Presentato al Ministero dello Sviluppo Economico l’accordo di cessione dell’azienda siderurgica Slim Fusina Rolling ai nuovi investitori che consentirà il rilancio produttivo dello stabilimento di Porto Marghera e la salvaguardia occupazionale degli oltre 250 lavoratori.

Per risolvere la crisi è stato attivato il metodo Corneliani, introdotto dal ministro Giancarlo Giorgetti, con l’ingresso nella nuova società del Fondo di salvaguardia, in quota di minoranza, che affianca la cordata Concord Resources Limited e Dada Holding LLC.

Questo l'esito del tavolo, presieduto dal coordinatore della Struttura per le crisi d'impresa Luca Annibaletti, riunito oggi al Mise e a cui hanno preso parte i rappresentanti di Slim Fusina Rolling, della nuova società, Regione Veneto, Confindustria Venezia, enti locali, sindacati e Invitalia.

La Struttura per le crisi d'impresa del Mise proseguirà insieme ad Invitalia la sua attività di monitoraggio sul percorso di rilancio delle attività produttive e di tutela dei lavoratori.

Questa pagina ti è stata utile?

Non hai validato correttamente la casella "Non sono un robot"
Torna a inizio pagina