Il sito usa cookie per offrire un servizio migliore. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Privacy Policy
Governo italiano
 
Nel ricorso in appello dell’Associazione Promocultura contro il Ministero dello Sviluppo Economico e nei confronti di T.L.S. Tele Liguria Sud - Cooperativa Radio Televisione Cattolica S.c.r.l., per l’annullamento e/o la riforma della sentenza del TAR Lazio – Roma n. 13314/2021 (R.G. 3651/2020) con la quale è stata respinta la domanda di annullamento del decreto di approvazione della graduatoria definitiva dei fornitori di servizi di media audiovisivi locali a carattere comunitario relativa all’annualità 2019 adottato il 3 aprile 2020 e reso disponibile sul sito internet del Ministero dello Sviluppo Economico il 15 aprile 2020, per l’erogazione delle risorse del Fondo per il Pluralismo e l’Innovazione dell’Informazione ai sensi dell’art. 1, comma 163, della legge 208/2015, nella parte in cui non include le domande presentate dalla ricorrente relative alle autorizzazioni da essa detenute alla fornitura di servizi di media audiovisivi per i marchi/palinsesti “Promovideo1”, “Promovideo2”, “Tua Channel”, “Locride Tv” e “Win Tv”; di ogni altro atto connesso, presupposto o consequenziale, anche di esecuzione, inclusi, ove occorra, il decreto di approvazione della graduatoria provvisoria dei fornitori di servizi di media audiovisivi locali a carattere comunitario adottato il 4 febbraio 2020 e pubblicato sul sito internet del MISE il 10 febbraio 2020; tutte le comunicazioni del MISE inviate alla ricorrente attraverso il Sistema Contributi Emittenza Radiofonica e Televisiva Locale c.d. “SICEM” riguardanti l’oggetto del ricorso, il Consiglio di Stato con il decreto n.1864/2022 (RG 5146/2022) ha autorizzato la notificazione per pubblici proclami mediante pubblicazione sul sito istituzionale del Ministero dello Sviluppo Economico, dell’appello e di un suo sunto, della sentenza appellata, con indicazione dell’elenco dei destinatari.
 
In esecuzione del suddetto decreto si pubblicano il decreto del Consiglio di Stato n. 1864/2022, l’appello dell’Associazione Promocultura, il sunto dell’appello, la sentenza Tar Lazio n.13314/2021 appellata, l’elenco dei destinatari.

 

Questa pagina ti è stata utile?

Non hai validato correttamente la casella "Non sono un robot"
Torna a inizio pagina