Il sito usa cookie per offrire un servizio migliore. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Privacy Policy
Governo italiano

Il programma “Europa digitale” è un nuovo programma di finanziamento dell’UE incentrato sull’introduzione della tecnologia digitale nelle imprese, nei cittadini e nelle pubbliche Amministrazioni.

Per garantire livelli essenziali di sicurezza, la partecipazione delle imprese ad alcuni bandi del Programma Europa Digitale (Digital Europe Programme - DEP) richiede il rispetto di determinati requisiti.

A questo scopo il Ministero dello Sviluppo Economico - e segnatamente la Direzione generale per i servizi di comunicazione elettronica, di radiodiffusione e postali (DGSCERP) - è stato individuato quale Autorità nazionale competente ad approvare le “Garanzie” fornite da persone giuridiche italiane allo scopo di partecipare a questi bandi.

 

Bandi a partecipazione limitata

La partecipazione ad alcune “calls for proposals” lanciate nell'ambito del programma "Europa Digitale" (DEP) può infatti essere limitata alle sole entità legali con stabile organizzazione negli Stati membri o in altri Paesi considerati idonei. Tali entità legali possono partecipare alle “calls for proposals” solo se direttamente o indirettamente controllate dagli Stati membri o da cittadini degli Stati membri (o da enti o cittadini di determinati paesi ammissibili).

Tali “restricted calls” rispondono all’esigenza di garantire livelli essenziali di sicurezza e/o di difesa dell'Unione e/o dei suoi Stati membri. In questa prospettiva, la Commissione europea si riserva la possibilità di ammettere alla presentazione delle proposte solo le entità legali che rispettino determinati requisiti.

 

Come richiedere la garanzia

Nelle more dell’emanazione delle Linee guida da parte del Ministero, per inoltrare una richiesta di garanzia, l’impresa deve seguire la procedura indicata nel Regolamento (UE) 2021/694 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 29 aprile 2021, compilando il modulo (docx) pubblicato dalla Commissione Europea e inviandolo tramite pec al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Le imprese, mediante la compilazione del modulo di domanda di garanzia, dichiarano di non essere influenzati in maniera decisiva ed impattante, “direttamente o indirettamente”, de jure o de facto, escludendo così la possibilità che tale influenza venga esercitata.

Ai sensi dell'art. 71 del D.P.R. n. 445/2000, l’Amministrazione effettuerà idonei controlli sulle dichiarazioni rese ai sensi dei richiamati articoli 46 e 47.

La firma digitale apposta sul modulo dovrà esser preceduta dalla seguente espressione:
"Dichiarazione sostitutiva resa i sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000, consapevole delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R. n. 445/2000, nel caso di mendaci dichiarazioni, falsità negli atti, uso o esibizione di atti falsi o contenenti dati non rispondenti a verità".

 

Per maggiori informazioni

Il Programma “Europa Digitale” è stato istituito dal Regolamento (UE) 2021/694 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 29 aprile 2021 nell'ambito del nuovo Multiannual Financial Framework - MFF 2021-2027.

 

Contatti

  • PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Questa pagina ti è stata utile?

Non hai validato correttamente la casella "Non sono un robot"
Torna a inizio pagina