Il sito usa cookie per offrire un servizio migliore. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Privacy Policy
Governo italiano

Bonus per la partecipazione a manifestazioni fieristiche

immagine descrittiva

Avviso

Con il decreto direttoriale 25 gennaio 2023  e il  decreto direttoriale 16 gennaio 2023 sono stati pubblicati gli elenchi delle imprese di cui all’allegato 2 del decreto direttoriale 20 dicembre 2022, ammesse alle agevolazioni a seguito della conclusione, con esito positivo, delle attività istruttorie.

 

Avviso

Per le istanze di rimborso dell’agevolazione che abbiano ad oggetto la partecipazione a manifestazioni fieristiche in programma nel mese di dicembre 2022, la DSAN in ordine all’avvenuta partecipazione all’evento deve essere presentata tramite il portale Attuazione Misure DGIAI.

Per la trasmissione della citata DSAN è necessario accedere all’apposita sezione “Comunicazioni varie” del portale Attuazione Misure DGIAI e selezionare la tipologia documento “DSAN attestazione avvenuta partecipazione”, seguendo le istruzioni riportate nel “Manuale Utente Attuazione Misure”.

Detta sezione è accessibile dopo aver selezionato l’area del portale Attuazione “Misure” e lo specifico intervento agevolativo di interesse.

Tutti i documenti inviati tramite il portale Attuazione Misure DGIAI rappresentano comunicazioni ufficiali tra i soggetti beneficiari e il Ministero.

Si ricorda che, la mancata presentazione della predetta dichiarazione entro il 31 gennaio 2023 è causa di revoca dell’agevolazione.

 

Cos'è

Il bonus fiere è un buono del valore massimo di 10.000 euro, erogabile in favore delle imprese per la partecipazione alle manifestazioni fieristiche internazionali di settore organizzate in Italia.

Le fiere ricomprese nella misura sono individuate nel calendario fieristico approvato dalla Conferenza delle regioni e delle province autonome e dovranno avere luogo nel periodo compreso tra il 16 luglio 2022, data di entrata in vigore della legge di conversione del citato decreto legge, e il 31 dicembre 2022.

L'incentivo è previsto nel quadro degli interventi delineati dal decreto-legge del 17 maggio 2022 n. 50 (articolo 25-bis  del c.d. “Decreto Aiuti”), convertito con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2022, n. 91, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 15 luglio 2022 n. 164.

 

A chi si rivolge

L’incentivo “Buono Fiere” è rivolto a tutte le imprese aventi sede operativa nel territorio nazionale che, nel periodo compreso tra il 16 luglio 2022 e il 31 dicembre 2022, partecipano alle manifestazioni fieristiche internazionali di settore organizzate in Italia, di cui al calendario fieristico approvato dalla Conferenza delle regioni e delle province autonome.

 

Risorse

Lo stanziamento complessivo previsto per l’intervento è di 34 milioni di euro per l’anno 2022.

 

Come funziona

I termini e le modalità di presentazione delle istanze di agevolazione sono stati definiti con il decreto direttoriale 4 agosto 2022.
Le domande di agevolazione, presentate dal legale rappresentate dell’impresa, devono pervenire esclusivamente tramite procedura informatica, dalle ore 10:00 alle ore 17:00 di tutti i giorni lavorativi, dal lunedì al venerdì, a decorrere dal 9 settembre 2022, secondo le modalità indicate dal decreto direttoriale medesimo. Nell’istanza dovrà essere riportato l’indirizzo di posta elettronica certificata dell’impresa valido e funzionante, che è utilizzato per ogni comunicazione tra impresa e Ministero, nonché l’IBAN relativo al conto corrente bancario intestato al soggetto richiedente. 
 
 Il Buono Fiere, che può riguardare la partecipazione a una o più manifestazioni fieristiche, può essere richiesto una sola volta da ciascun soggetto beneficiario.
 
A decorrere dalle ore 10:00 del 7 settembre 2022 e fino al termine iniziale di apertura dello sportello per l’invio delle domande di agevolazione, inoltre, i soggetti proponenti possono verificare, ai fini dello svolgimento delle successive procedure di compilazione e finalizzazione della domanda di agevolazione, il possesso dei requisiti tecnici e delle necessarie autorizzazioni per accedere e utilizzare la procedura informatica.
 

Il Buono Fiere è assegnato dal Ministero, sulla base dell’ordine temporale di ricezione delle domande, ed è inviato dal Ministero all’indirizzo di posta elettronica certificata del soggetto beneficiario, come indicata in sede di presentazione della domanda.

Con decreto direttoriale 9 settembre 2022 è stata disposta, a seguito dell'esaurimento delle risorse disponibili, la chiusura dello sportello per la presentazione delle domande.

 

Spese ammissibili

Sono ammissibili all’agevolazione, fino a esaurimento delle risorse disponibili per l’intervento, le spese sostenute dalle imprese per la partecipazione alle manifestazioni fieristiche, consistenti in:
  • spese per l’affitto degli spazi espositivi. Oltre all’affitto degli spazi espositivi, rientrano in tale categoria le spese relative al pagamento di quote per servizi assicurativi e altri oneri obbligatori previsti dalla manifestazione fieristica;
  • spese per l’allestimento degli spazi espositivi, comprese le spese relative a servizi di progettazione e di realizzazione dello spazio espositivo, nonché all’esecuzione di allacciamenti ai pubblici servizi;
  • spese per la pulizia dello spazio espositivo;
  • spese per il trasporto di campionari specifici utilizzati esclusivamente in occasione della partecipazione alle manifestazioni fieristiche, compresi gli oneri assicurativi e similari connessi, nonché le spese per i servizi di facchinaggio o di trasporto interno nell’ambito dello spazio fieristico;
  • spese per i servizi di stoccaggio dei materiali necessari e dei prodotti esposti;
  • spese per il noleggio di impianti audio-visivi e di attrezzature e strumentazioni varie;
  • spese per l’impiego di hostess, steward e interpreti a supporto del personale aziendale;
  • spese per i servizi di catering per la fornitura di buffet all’interno dello spazio espositivo;
  • spese per le attività pubblicitarie, di promozione e di comunicazione, connesse alla partecipazione alla fiera e quelle sostenute per la realizzazione di brochure di presentazione, di poster, cartelloni, flyer, cataloghi, listini, video o altri contenuti multimediali, connessi alla partecipazione alla manifestazione fieristica.

Non sono ammesse all’agevolazione le spese relative a imposte e tasse. L’imposta sul valore aggiunto è ammissibile all’agevolazione solo se la stessa rappresenta per il beneficiario un costo effettivo non recuperabile.

 

Assegnazione del buono

Con decreto direttoriale 7 ottobre 2022 è approvato l’elenco dei soggetti assegnatari del buono di cui all’articolo 25-bis del “decreto aiuti”, con indicazione del relativo importo.

In allegato allo stesso decreto, è riportato l’elenco dei soggetti che, tenuto conto delle risorse disponibili per l’intervento, non risultano finanziabili.

 

Presentazione delle richieste di rimborso

Per i soggetti a cui è stato assegnato il buono fiere, è stato possibile presentare istanza di rimborso delle spese e degli investimenti sostenuti per la partecipazione delle manifestazioni fieristiche sulla base del modello fac-simile (pdf), esclusivamente per via telematica, attraverso la procedura informatica raggiungibile all’indirizzo https://misedgiaibuonofiere.invitalia.it, nel periodo compreso tra le ore 12:00 del 10 novembre 2022 e fino alle ore 17:00 del 30 novembre 2022.

Ai fini del completamento della compilazione dell’istanza di rimborso del buono fiere, al soggetto istante è stato richiesto il possesso di una casella di posta elettronica certificata (PEC) attiva e di allegare i seguenti documenti:

  • copia del buono fiere rilasciato dal Ministero, per il rimborso delle spese di partecipazione alle manifestazioni fieristiche ai sensi dell’articolo 25-bis del decreto aiuti;
  • copia delle fatture attestanti le spese e gli investimenti sostenuti, con il relativo dettaglio;
  • documentazione attestante l’avvenuto pagamento delle sopracitate fatture (es. copia dell’estratto conto e/o di altra evidenza bancaria);
  • apposita dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà mediante la quale il soggetto beneficiario attesta la avvenuta, effettiva partecipazione alle manifestazioni fieristiche per le quali è richiesto il rimborso delle spese;
  • ove previsto, copia di un documento di identità in corso di validità e della tessera sanitaria del/dei titolare/i effettivo/i di cui al decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, i cui estremi sono stati riportati nell’istanza

 

Concessione delle agevolazioni

Con il decreto direttoriale 25 gennaio 2023  e il  decreto direttoriale 16 gennaio 2023 sono stati pubblicati gli elenchi delle imprese di cui all’allegato 2 del decreto direttoriale 20 dicembre 2022, ammesse alle agevolazioni a seguito della conclusione, con esito positivo, delle attività istruttorie.

Con il decreto direttoriale 20 dicembre 2022 è stato pubblicato l’elenco delle imprese assegnatarie del buono di cui articolo 25-bis del decreto-legge n. 50 del 2022, che, a seguito della presentazione della richiesta di rimborso dello stesso, risultano beneficiarie del contributo.

Lo stesso decreto direttoriale definisce, l’elenco dei soggetti per i quali la concessione delle agevolazioni è subordinata al completamento delle attività istruttorie in ordine a contenuti delle dichiarazioni rese nell’istanza di rimborso del buono, nonché alle risultanze riscontrate a seguito della registrazione dell’aiuto sul Registro nazionale degli aiuti di Stato, sul Sistema informativo agricolo nazionale, ovvero sul Sistema italiano della pesca e dell’acquacoltura

 

Informativa sul trattamento dei dati personali

 

Informazioni e contatti

Eventuali quesiti possono essere inviati all'indirizzo mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Alle richieste di chiarimenti pervenute viene fornita una risposta attraverso le FAQ (risposte alle domande frequenti). Non verranno date risposte a quesiti relativi a casi specifici ma solo a quelli aventi carattere generale relativi all'interpretazione delle disposizioni attuative.

 

Domande frequenti (FAQ)

Le domande frequenti sul Buono fiere sono consultabili nella sezione Domande Frequenti (FAQ)

 

Normativa

 

Questa pagina ti è stata utile?

Non hai validato correttamente la casella "Non sono un robot"
Torna a inizio pagina