Il sito usa cookie per offrire un servizio migliore. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Privacy Policy
Governo italiano

Documento: Verbale di incontro
Azienda: Whirlpool EMEA
Settore:Elettrodomestici
Numero dipendenti: 4.000 circa
Data: 28 settembre 2022

 

In data 28 settembre 2022 si è svolto un incontro, in presenza e in videoconferenza, convocato dal Ministero dello Sviluppo Economico avente ad oggetto la società Whirlpool EMEA per le attività in Italia. La riunione, presieduta dal Ministro dello Sviluppo Economico On.le Giancarlo Giorgetti e con la partecipazione del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali On.le Andrea Orlando, è stata moderata dal Coordinatore della Struttura per le crisi d'impresa, Luca Annibaletti. Hanno partecipato: per il MiSE il Responsabile della Segreteria tecnica del Viceministro, Stefano D'Addona, e la Dirigente della Divisione crisi d'impresa, Chiara Cherubini, con i funzionari della stessa Divisione, Francesca Borea, Giulia Moscoloni e Giovanni Campobasso; per il MLPS il Segretario Generale, Andrea Bianchi, e il Direttore Generale dei rapporti di lavoro e delle relazioni industriali, Romolo de Camillis; per la Regione Marche l’Assessore al lavoro, Stefano Aguzzi, il Dirigente del settore Aree di Crisi, Massimo Rocchi, e il funzionario Andrea Rossi; per la Regione Toscana il Consigliere settore aree di crisi aziendali, Valerio Fabiani, e la Funzionaria vertenze e crisi aziendali, Silvia Frondi; per la Regione Lombardia il responsabile Antonio Genova; per la Regione Campania l’Assessore attività produttive e lavoro, Antonio Marchiello, e il Dirigente del settore formazione e lavoro, Gennaro Caiazzo; le Segreterie nazionali di CGIL, CISL e UIL e le Segreterie nazionali e territoriali di FIOM-CGIL, FIM-CISL, UILM e UGL Metalmeccanici, unitamente alle RSU.

Dopo aver dato atto dell’assenza dell’azienda, Luca Annibaletti ha letto il comunicato ricevuto da Whirlpool EMEA nella medesima giornata nel quale si dichiara quanto segue: “Whirlpool Corporation ha avviato - nel mese di aprile 2022 - una revisione strategica delle proprie attività nella regione Europa, Medio Oriente e Africa.
Nell'ambito di questa revisione strategica, tutte le opzioni sono attualmente in corso di valutazione e tutti gli scenari continuano ad essere valutati. Nel corso delle ultime settimane, abbiamo comunicato ai nostri dipendenti e alle Organizzazioni Sindacali a livello Nazionale ed Europeo che ci aspettiamo di avere un aggiornamento sull'andamento della Revisione Strategica con la pubblicazione dei risultati del terzo trimestre. Al momento, non ci sono ulteriori aggiunte rispetto a quanto già reso noto ai dipendenti e alle parti sociali nelle passate settimane. Whirlpool ribadisce la propria completa disponibilità a discutere in una riunione dopo il 21 ottobre con tutte le parti interessate per fornire eventuali aggiornamenti disponibili”.

I Ministri Giorgetti e Orlando, nel ricordare l’importanza strategica delle prospettive delle attività di Whirlpool in Italia, hanno stigmatizzato il comportamento dell’azienda che ha deciso di non presentarsi al tavolo, sottolineando la grave mancanza di rispetto al governo italiano, in quanto si denota la volontà di sottrarsi al confronto con Istituzioni e parti sociali.

Le Organizzazioni Sindacali, dopo aver ringraziato per la convocazione del tavolo, hanno ritenuto estremamente grave l’assenza di Whirlpool all’importante incontro, in cui si sarebbe dovuto discutere sia sulle prospettive future degli stabilimenti siti in Italia, sia sul complessivo piano strategico della multinazionale americana. Hanno chiesto al Governo di valutare interventi adeguati e corrispondenti all’azione posta in essere da Whirlpool, ponendo un freno ad eventuali azioni di delocalizzazione che fossero in atto.

I rappresentanti delle Regioni Toscana, Marche, Campania e Lombardia si sono uniti al governo nello stigmatizzare il comportamento del gruppo industriale oggettivamente non interessato al confronto istituzionale. Hanno evidenziato al governo l’importanza di gestire la vertenza con il coinvolgimento diretto delle regioni attraverso un’azione comune di tutte le parti interessate, passaggi che oggi risultano ancora più opportuni.

Il Ministro On.le Giorgetti confermato il massimo impegno dell’attuale governo, che curerà anche ogni adempimento utile a consentire al nuovo Esecutivo un immediato subentro nelle attività in corso.

Luca Annibaletti ha concluso l’incontro con l’impegno a mantenere un contatto costante con l’azienda, auspicando che l’azienda voglia presentarsi alla prossima convocazione del tavolo prima di annunciare pubblicamente le proprie decisioni strategiche.

Questa pagina ti è stata utile?

Non hai validato correttamente la casella "Non sono un robot"
Torna a inizio pagina