Il sito usa cookie per offrire un servizio migliore. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Privacy Policy
Governo italiano

Documento: Verbale di incontro
Azienda: WHIRLPOOL
Settore: Elettrodomestici
Numero dipendenti: 317 (sede Napoli)
Data: 23 marzo 2022

Il giorno 23 marzo 2022 si è svolto, in presenza e con collegamento in videoconferenza, l’incontro riguardante la società Whirlpool presieduto da Luca Annibaletti coordinatore della struttura per le crisi di impresa. Per il Ministero dello Sviluppo economico sono presenti Stefano D’Addona Capo della Segreteria tecnica del Viceministro, Chiara Cherubini della segreteria tecnica del Ministro, Paola Boscaino della Divisione XI Crisi di Impresa; il Prefetto di Napoli dott. Claudio Palomba con Dario Annunziata della Prefettura di Napoli; per il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali Romolo De Camillis; per Invitalia Roberto Rizzardo; per la Regione Campania l'Assessore alle attività produttive Antonio Marchiello, l' Assessore alla Formazione Armida Filippelli e Gennaro Caiazzo; per il Comune di Napoli l'Assessore Chiara Marciani; per il Consorzio Sistema Campania Riccardo Monti e Giovanni Fabozzi; per MidSummer il CEO Italia Jarno Montella; per il Gruppo Adler Luigi Ranieri; per Garnet Services Marco Picece e Pasquale Granata; Partecipano le segreterie nazionali e territoriali di Cgil, Cisl, Uil, Fiom-Cgil, Fim-Cisl, Uilm-Uil, Ugl metalmeccanici, unitamente alla RSU.

Il dott. Annibaletti apre l'incontro dando la parola al prof. Monti per illustrare alle parti gli elementi di novità emersi in seguito all'ultimo incontro, in particolare rispetto alle interlocuzioni con Whirpool, alla cessione del sito di via Argine ed ai piani industriali delle varie aziende del Consorzio.

Il prof. Monti informa di aver proceduto, come richiesto nell'ultimo incontro, a verificare gli intendimenti delle imprese del Consorzio e a confermare la presenza, in qualità di capofila, del gruppo Adler. Comunica che le imprese coinvolte presentano progetti seri e concreti, compatibili tra di loro, in grado di partire in tempi brevi e che insistono tutti sul settore della mobilità sostenibile. Informa poi che, in questo stesso momento, sta avendo luogo un incontro tra Whirlpool ed il Comune di Napoli, che testimonia la volontà istituzionale di rendere il sito di via Argine utilizzabile nel più breve tempo possibile. Annuncia la presenza al tavolo delle aziende Midsummer, Gruppo Adler, Garnet Services ed Envision, intervenute per illustrare i loro progetti.

Il dott. Fabozzi illustra le potenzialità contenute nel decreto del MiSE del 13 gennaio 2022, che presenta possibilità di finanziamento dedicato sia alle regioni meridionali, sia al settore dell'automotive, attraverso l'aperura di uno sportello agevolativo dedicato. Si tratta di un'opportunità da cogliere per la realizzazione di investimenti produttivi e di contratti di ricerca e sviluppo che, insieme alla parte essenziale della formazione gestita dalla Regione Campania, contribuirebbe al successo del progetto del Consorzio. Porterebbe, infatti, ad integrare i progetti delle imprese in un progetto unitario in grado di intercettare le opportunità di mercato attraverso la capacità di andare verso la transizione ecologica e nuovi modelli di sostenibilità. Lascia la parola alle imprese presenti per l'illustrazione dei vari progetti.

Il dott. Granata illustra il progetto Ujet, elaborato dalla società Garnet Services che acquisisce progetti innovativi all'estero per rilanciarli in Italia. Ujet è uno di questi ed ha l'obiettivo di produrre in Italia scooter elettrici. Il progetto è in stato avanzato, sono state acquisite le tecnologie, e sono state compiute tutte le attività necessarie a Ujet per iniziare la vendita dei prodotti, prevista per la prossima estate. A regime, si prevede di assorbire 75 unità di personale nel sito di Caserta ubicato nella zona industriale di San Nicola nel quale si svolgono operazioni di assemblaggio di motori e display, e 35 nello stabilimento di Via Argine, dove sarebbe prevista parte della produzione di componenti necessari all'assemblaggio. La conclusione dell'operazione è prevista entro il 2024, ma in presenza di condizioni favorevoli, sarebbe possibile anticiparla di un anno. L'azienda considera la realizzazione dell'hub della mobilità come una grande opportunità in grado di offrire vantaggi per l'acquisizione di personale e per lo sviluppo di sinergie con le altre aziende consentendo confronto ed integrazione continui quali elementi di crescita.

L'Ing. Montella illustra il progetto di MidSummer. Si tratta di un'azienda svedese di medie dimensioni con due filiali italiane a Roma e a Bari che produce celle fotovoltaiche flessibili. Il progetto prevede l'utilizzo di questo materiale per la produzione di batterie allo stato solido che, rispetto alle batterie tradizionali, permettono un'alta densità di energia, ricariche rapide sicure ed efficaci, riciclabili con un impatto ambientale molto basso. L'obiettivo è la creazione di un laboratorio avanzato per la produzione di questo tipo di tecnologia che prevede l'impiego di 110 unità totali a tempo pieno, di cui 30 tecnici di laboratorio che potrebbero essere risorse ex Whirlpool. La realizzazione del progetto non richiede necessariamente l'utilizzo del sito di via Argine.

Il prof. Monti, data l'assenza del responsabile, procede all'illustrazione del progetto Envision che prevede un insediamento in Campania per la produzione di componenti per la realizzazione di semafori e arredi urbani smart. E’ prevista la creazione di un polo di assemblaggio di elementi utilizzabili per realizzare tali componenti con la necessità di acquisizione di risorse umane per lo svolgimento delle attività che potrebbero essere svolte nel sito di via Argine, ma di cui non fornisce numeri di dettaglio riservandoli ad un futuro intervento del titolare dell'impresa.

Il dott. Ranieri annuncia che il Gruppo Adler è in trattativa avanzata con un primario gruppo del settore automotive per la realizzazione di un progetto che richiederebbe l'impiego di lavoratori Whirlpool e che sarà realizzato in un sito già esistente del Gruppo Adler. Per motivi di riservatezza legati alla trattativa in corso, non può ancora fornire i dettagli dell'operazione, ma assicura che renderà pubblici tipologia di intervento e cifre concrete già nel prossimo incontro di riconvocazione del presente tavolo. Vi è poi un secondo progetto, sul tema della mobilità sostenibile, che viaggia in parallelo alla nuova iniziativa industriale, che dipende dalla disponibilità del sito di via Argine. Anche l'annuncio di questa proposta progettuale è previsto nella prossima riunione, trattandosi di due progetti che viaggiano parallelamente.

Le OO.SS. osservano come Adler, la cui presenza in qualità di azienda capofila ha un grande valore, sia la sola azienda presente oggi che non ritiene opportuno fornire dati. E' una presenza fondamentale e bisogna conoscerne i progetti per capire il reale interesse di Adler alla realizzazione di progetti all'interno del sito di via Argine.

Il dott. Ranieri rassicura sul ruolo di Adler e sulla volontà di inserirsi in questo progetto ambizioso, ribadendo l'impegno a rendere pubblici tutti i dati in breve tempo, sottolineando che la presenza di Adler al tavolo odierno costituisce l'impegno a proseguire.

Le OO.SS. chiedono unanimemente chiarimenti urgenti rispetto alla disponibilità di Whirpool di cedere il sito di via Argine, e sul superamento dei problemi strutturali ed ambientali; risposte chiare circa la cumulabilità delle indennità di formazione con la NASPI; l'illustrazione di tutti i progetti delle aziende aderenti al Consorzio. Chiedono anche di individuare il modo con cui Invitalia possa rappresentare un soggetto di garanzia verso gli impegni presi. Solo l'acquisizione di tali elementi consentirebbe di compiere passi in avanti.

Il dott. Annibaletti comunica che, per quanto riguarda l'immobile di via Argine, è stata formalizzata la dichiarazione di Whirpool resa in prefettura, secondo la quale la stessa si rende disponibile a vendere a prezzo simbolico l'immobile di Via Argine a uno o più soggetti pubblici o privati che si impegnino in un progetto di reindustrializzazione e che garantiscano l'assorbimento del bacino dei lavoratori Whirlpool.

Il dott. De Camillis chiarisce che la verifica condotta da Anpal con la Commissione Europea, riguardante 1a possibilità che le risorse del fondo Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori (GOL) utilizzate dalla regione competente per riconoscere un'indennità di frequenza per attività formative possono essere cumulate, ha dato esito positivo. E' invece ancora in corso l'interlocuzione tra il Ministero del lavoro e l'Inps volto a chiarire la possibilità di cumulabilità delle indennità regionali con la Naspi. E' attesa una risposta nei prossimi giorni. Naturalmente resta da capire come la Regione Campania intenda strutturare il percorso formativo considerando il bacino dei lavoratori Whirlpool in maniera unitaria e partendo con una formazione di carattere generale per tutti per poi progettare una serie di interventi formativi mirati ad acquisire specifiche competenze in linea con le attività delle diverse aziende.

Il Dott. Caiazzo informa che la Regione Campania ha presentato una bozza di piano attuativo regionale attualmente al vaglio dell'Anpal che dovrebbe licenziarlo nella prossima settimana. La formazione è garantita non appena il piano sarà approvato, subordinatamente ad un progetto presentato dal datore di lavoro, essendo destinato a lavoratori da ricollocare in seguito a procedure di licenziamento collettivo.

Le OO.SS. chiedono chiarimenti sulle tempistiche di realizzazione del primo piano formativo, la data di partenza dei moduli formativi specialistici e la conferma della disponibilità della Regione ad un'integrazione salariale.

Il Prefetto dott. Palomba esprime l'impegno a fornire risposte certe sul tema della formazione stabilendo che, sussistendo una questione di interpretazioni giuridiche che richiedono un approfondimento nell'interesse di tutti, è necessaria la convocazione di un incontro istituzionale presso la Prefettura. Tale incontro è convocato per la giornata di domani alle ore 13.00, alla presenza dei rappresentanti del Ministero del lavoro, dell'INPS, di ANPAL, della Regione e del Comune, per l'esame ed il chiarimento definitivo su tutti i temi in discussione riguardanti la formazione. E' altresì convocata una successiva riunione alle ore 16.30 con le OO.SS. per riferire su quanto emerso. Dichiara inoltre l'impegno alla definizione di incontri periodici per dare risposte in tempi brevi sugli argomenti ambientali e urbanistici relativi al sito di via Argine. In particolare sui problemi urbanistici aprirà un'interlocuzione con l'assessore competente già nella giornata di domani. Propone la formalizzazione, in tempi brevi, di quanto emerso nella riunione odierna in un verbale d'intesa in cui si definiscano i temi della formazione, dell'acquisizione dello stabile di via Argine e le previsioni dei piani industriali. Il documento costituirebbe una risposta per gli ex lavoratori e le loro famiglie.

Il dott. Annibaletti accoglie con molto favore l'invito del Sig. Prefetto a formalizzare i nuovi elementi emersi dalla riunione odierna. Prende atto che le parti concordano nel confermare la validità del progetto Hub mobilità, finalizzato alla rioccupazione di tutto il bacino Whirlpool, riconoscendo la centralità del sito di Via Argine in tutto o in parte per la sua realizzazione. Il MiSE acquisisce formalmente l’impegno di Whirlpool alla vendita del sito di via Argine, in seguito al quale le parti si impegnano al prosieguo dell'illustrazione dei restanti piani industriali finalizzati all'occupazione dell'intero bacino dei lavoratori Whirlpool nel prossimo incontro. E' istituito presso la Prefettura di Napoli, con le Istituzioni competenti, un tavolo periodico di monitoraggio. Al fine dell’acquisizione del sito, ritenuta presupposto fondamentale del progetto, sarà stipulato un preliminare subordinato alla assunzione degli ex lavoratori del bacino Whirlpool e al completamento delle procedure anche di tipo ambientale. In sede di definizione di Accordo di Programma si garantisce ampio confronto con le OO.SS. Il tavolo è aggiornato alla data del 13 aprile p.v.

Questa pagina ti è stata utile?

Non hai validato correttamente la casella "Non sono un robot"
Torna a inizio pagina