Elexos (ex Schneider): al MiSE il tavolo di crisi

Venerdì, 15 Marzo 2019

Giorgio Sorial :"verificare se sul territorio ci sono manifestazioni d'interesse.

Si è svolto ieri al MiSE un incontro sulla situazione economica e occupazionale della società Elexos S.p.A. (ex Schneider Electric) di Rieti. All’incontro, presieduto dal Vice Capo di Gabinetto Giorgio Sorial, hanno partecipato i rappresentanti dell’azienda, della Regione Lazio, istituzioni locali e organizzazioni sindacali.

A fronte della mancanza di manifestazioni d’interesse, nel corso della riunione l’azienda ha annunciato la presentazione, entro il 6 aprile, di un piano concordatario di natura liquidatoria. Contestualmente l’azienda ha dichiarato l'intenzione di procedere con l’avvio di una procedura di licenziamento collettivo che comporterebbe l’esubero dei 44 lavoratori della Elexos, attualmente in cassa integrazione straordinaria.

I sindacati hanno manifestato preoccupazione per le sorti lavorative dei dipendenti e chiedono soluzioni alternative, come la proroga dell’avvio del licenziamento collettivo, così da consentire alle parti la prosecuzione delle interlocuzioni a livello territoriale già in atto, nonché l’individuazione di eventuali società interessate a una reindustrializzazione o riconversione industriale del sito produttivo, che garantisca la salvaguardia dei posti di lavoro.

Il Vicecapo di Gabinetto Giorgio Sorial ha sottolineato che: “E’ di fondamentale importanza sfruttare questo intervallo temporale per verificare se sul territorio ci sono manifestazioni d'interesse. Il MISE chiede all’azienda di attivarsi in questa direzione e mette a disposizione tutti gli strumenti necessari dal punto di vista delle politiche del lavoro e degli incentivi per salvaguardare il sito produttivo di Rieti ed i relativi livelli occupazionali”.



Questa pagina ti è stata utile?

NO