Direttiva copyright: Italia pronta ad aderire se garantiti i diritti degli utenti del web

Martedì, 05 Febbraio 2019

Di Maio: “Priorità la modifica degli articoli 11 e 13 che contengono la link tax e il filtraggio dei contenuti”

Immagine decorativa

“Sono giornate frenetiche sul fronte della direttiva copyright. Da Bruxelles ci arrivano segnali non incoraggianti ma confido che si possa trovare una soluzione che tuteli i diritti degli utenti del web garantendo al contempo i diritti degli autori. Se così dovesse essere l’Italia è pronta a fare la propria parte” ha dichiarato il Ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio.

“La priorità per l’Italia è l’eliminazione della link tax e dei filtri diretti o indiretti sui contenuti caricati dagli utenti delle piattaforme, insieme ad un allargamento delle eccezioni al diritto d’autore che consenta lo sviluppo della data economy. A queste condizioni l’Italia è pronta ad aderire ad una proposta che dovesse arrivare dalla Presidenza rumena”.

“Stiamo chiedendo in sede europea il cambiamento - conclude il Ministro - dei celebri articolo 11 e articolo 13 della direttiva. La rete deve essere mantenuta libera e neutrale perché si tratta di un’infrastruttura fondamentale per la libera espressione dei cittadini oltreché per il sistema Italia e per la stessa Unione Europea”.

 

Articoli correlati




 

 



Questa pagina ti è stata utile?

NO