Geraci a Cernobbio partecipa al “Why invest in Italy” e al “World manufacturing forum”

Mercoledì, 26 Settembre 2018

Conferenza internazionale  sul futuro dell’industria manifatturiera globale

Immagine decorativa

Domani il Sottosegretario allo Sviluppo Economico Prof. Geraci aprirà i lavori del World Manufacturing Forum, la conferenza internazionale che ogni anno a Cernobbio riunisce istituzioni, imprese e mondo della ricerca per riflettere sul futuro dell’industria manifatturiera globale.

L’annuale incontro di Cernobbio individua le tendenze del settore manifatturiero nel mondo e presenta visioni e punti di vista sull’industria che verrà. Il settore è attraversato da innovazioni profonde, quali l’introduzione dell’automazione e la diffusione dell’intelligenza artificiale. Per l’Italia, il cui export è fatto al 96% di manifattura, intercettare i trend emergenti è di vitale importanza. Il Sottosegretario Geraci, con delega alle politiche di promozione del Made in Italy nel mondo e di attrazione degli investimenti esteri, interverrà all’apertura di un evento che vuole essere una piattaforma di confronto per policy maker, gruppi multinazionali, economisti e ricercatori (sono previsti 800 partecipanti da una cinquantina di Paesi).

In vista dell’appuntamento in programma domani, il Sottosegretario Geraci parteciperà stasera a Cernobbio al side-event del Forum “Manufacturing: Why Invest in Italy”, organizzato da Agenzia ICE e dedicato ad aziende estere interessate ad investire o ad estendere le loro operazioni in Italia.

“Avrò modo di incontrare personalmente alcuni gruppi internazionali già presenti nel nostro Paese - ha dichiarato il Sottosegretario - che mi presenteranno i loro nuovi progetti. Multinazionali che credono nel nostro Paese e che continuano ad investire, soprattutto in settori ad alta intensità tecnologica e ad alto impatto occupazionale, ma a cui - in un mondo sempre più competitivo - occorre presentarsi con tutte le carte in regola: servizi di logistica, servizi alle imprese e incentivi pubblici devono tutti essere potenziati e soprattutto mirati a creare sul nostro territorio occupazione di qualità”.

Nel corso dell’evento “Why Invest in Italy”, otto Regioni italiane avranno anche modo di illustrare concrete opportunità di investimento ad una platea di circa sessanta operatori (per la quasi totalità senior executive di aziende estere) mentre esperti di ICE e Invitalia presenteranno le agevolazioni pubbliche disponibili a supporto di nuovi progetti industriali.


Questa pagina ti è stata utile?

NO