Al MiSE il tavolo su Ferrarini

Giovedì, 14 Novembre 2019

Sorial: “Fondamentale che le soluzioni abbiano solide fondamenta industriali”

Immagine decorativa

Si è svolto martedì 12 novembre al Ministero dello Sviluppo Economico il tavolo sulla situazione occupazionale e produttiva della società Ferrarini S.p.A., attualmente in concordato preventivo. All’incontro, presieduto dal Vice Capo di Gabinetto Giorgio Sorial, hanno preso parte i rappresentanti dell’azienda, delle Regioni Lombardia ed Emilia Romagna, e le sigle sindacali.

Nel corso dell’incontro l’azienda ha illustrato la situazione degli stabilimenti emiliani il cui andamento, dopo l’acquisizione da parte del Gruppo imprenditoriale Pini, risulta essere in crescita. L’investitore sarebbe, inoltre, interessato a costruire un nuovo stabilimento a Reggio Emilia dove far confluire i dipendenti e la produzione dei siti di Rivaltella, Langhirano, Pianello e Castelnuovo Monti.

Relativamente alla situazione della società Vismara, facente sempre capo al Gruppo Ferrarini, l’azienda ha comunicato la decisione da parte del Gruppo Amadori di recedere dalla proposta di acquisizione. Nei prossimi giorni si svolgeranno ulteriori incontri con nuovi possibili investitori.

“Riteniamo fondamentale che qualsiasi soluzione abbia delle solide fondamenta industriali. Per questo, concordemente con le tempistiche indicate al tavolo, convocheremo un altro incontro per la presentazione del piano industriale del Gruppo Pini. Auspichiamo che le interlocuzioni tra la Regione Lombardia e il Ministero del Lavoro avvengano nel più breve tempo possibile, così da verificare eventuali strumenti a disposizione dei dipendenti di Vismara. Nei prossimi giorni acquisiremo anche le informazioni relative agli incontri con i possibili investitori” – ha dichiarato il Vice Capo di Gabinetto Giorgio Sorial.



Questa pagina ti è stata utile?

NO