F. Valdarno, Pirelli annuncia negoziato con Beckaert: MISE chiede confronto con gruppo

Per Governo fondamentali le garanzie produttive e occupazionali del sito italiano

Roma, 14 gennaio 2014 - Al Ministero dello Sviluppo Economico è ripreso il confronto con il Gruppo Pirelli che ha da tempo manifestato l’intendimento  di vendere tutte le attività “steel cord”, compreso quindi lo stabilimento di Figline Valdarno.

Nel corso dell’incontro, presieduto dal responsabile della Unità gestione vertenze Giampietro Castano e al quale hanno partecipato l’assessore della Regione Toscana alle Attività Produttive Gianfranco Simoncini e le organizzazioni sindacali di categoria, i responsabili di Pirelli hanno comunicato di aver avviato un negoziato esclusivo con la multinazionale belga Beckaert, leader mondiale del settore.

Il Ministero, richiamando le responsabilità sociali di una multinazionale italiana quale è Pirelli, ha chiesto garanzie  sulle prospettive produttive ed occupazionali a partire dallo stabilimento italiano.

In questo quadro è fondamentale avviare il più rapidamente possibile un confronto, anche a livello istituzionale, con il Gruppo Beckaert (o con chiunque Pirelli  intenda individuare) per acquisire le scelte e gli indirizzi strategici di questa importante società.

Il prossimo incontro è in programma martedì 21 gennaio.


Questa pagina ti è stata utile?

NO