Enti locali firmano Intesa per riqualificare Porto di Piombino

Martedì, 06 Agosto 2013

Passo in avanti per l’avvio degli interventi di infrastrutturazione, riqualificazione e reindustrializzazione dell’area portuale di Piombino, grazie al Protocollo d’Intesa. L’atto è stato firmato nella sede del Comune di Piombino, alla presenza del Ministro dello Sviluppo Economico Flavio Zanonato,  dal Presidente della Regione Toscana e Commissario Straordinario per l’Area Portuale di Piombino Enrico Rossi, dal Presidente della Provincia di Livorno Giorgio Kutufà, dal Sindaco di Piombino Gianni Anselmi e dal Commissario dell’Autorità Portuale di Piombino Luciano Guerrieri.

L’Intesa, che era stata raggiunta a livello di governo lo scorso 26 luglio tra il Ministero dello Sviluppo economico, il Ministero dell’Economia e Finanze, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e che è stata sottoscritta anche dagli Enti Locali, ha l’obiettivo di far diventare il Porto di Piombino - rendendolo fruibile anche a navi di stazza adeguata a servire l’area siderurgica - un volano, insieme agli investimenti sulla viabilità, per la ripartenza di un territorio particolarmente colpito dalla crisi.

“C’è, da parte di Governo e Regione - ha dichiarato Zanonato - un notevole sforzo finanziario, che avrà come effetto la creazione di numerosi posti di lavoro. Il Governo mantiene così il suo impegno di arrivare all’Accordo di Programma,  garantendo che affiancherà con la dovuta attenzione Piombino nel percorso di attuazione. L’esecutivo continuerà inoltre a far sentire con vigore la propria voce nella gestione di importanti vertenze, Lucchini in testa, che troveranno nell’AdP un valido strumento di supporto”.

 

Comunicato stampa


Questa pagina ti è stata utile?

NO