Il sito usa cookie per offrire un servizio migliore. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo.

Privacy Policy
Governo italiano

Finanziato progetto di economia circolare presentato da nove imprese dell’Emilia Romagna. Previsti 70 nuovi posti di lavoro

immagine decorativa

Il ministro Giancarlo Giorgetti ha autorizzato un accordo di sviluppo industriale con l’azienda Caviro Extra che punta a realizzare, insieme ad altre imprese della filiera vitivinicola nel territorio dell’Emilia Romagna, un programma di investimenti di 95 milioni di euro in un’ottica di produzione legata all’economia circolare.

Si tratta di un progetto denominato “Legami di Vite” nel quale sono coinvolte nove imprese produttrici di vino delle province di Ravenna, Reggio Emilia, Modena, Forlì-Cesena, e che prevede una trasformazione dei processi produttivi con tecnologie innovative finalizzate a migliorarne la sostenibilità ambientale (tra cui l’installazione di pannelli fotovoltaici per l’autoconsumo) e l’implementazione di un modello integrato di economia circolare attraverso l’aggregazione e la valorizzazione dei sottoprodotti e degli scarti di filiera.

Per la realizzazione del programma di investimenti, il Ministero dello sviluppo economico mette a disposizione agevolazioni pari a circa 36 milioni di euro che consentiranno di creare 70 nuovi posti di lavoro tra tutte le aziende partecipanti. “Questo finanziamento premia un modello di fare impresa che, attraverso un processo di lavorazione innovativo basato sulla sostenibilità ambientale, valorizza l’eccellenza della filiera vitivinicola emiliano - romagnola”, dichiara il ministro Giorgetti.

Questa pagina ti è stata utile?

Non hai validato correttamente la casella "Non sono un robot"