Ricorso in appello Ministero dello Sviluppo Economico c/Radio Telemolise S.r.l. e nei confronti di Vale S.r.l.- Notifica per pubblici proclami

Mercoledì, 03 Marzo 2021

Nel ricorso in appello con istanza cautelare proposto dal Ministero dello Sviluppo Economico contro Radio Telemolise S.r.l. e nei confronti di Vale S.r.l., per l’annullamento, previa sospensione, della sentenza del Tar Lazio n. 12809/2020 di annullamento della graduatoria definitiva approvata con decreto direttoriale del 1.10.18 per l’anno 2016, relativa all’ammissione delle domande per il contributo  riconosciuto alle emittenti radiofoniche locali a carattere commerciale e della precedente graduatoria provvisoria del 6 agosto 2018 con relativa relazione istruttoria del 2.8.18, nonchè della nota dell’8 ottobre 2018 di rigetto della domanda di assegnazione dei contributi per l’anno 2016 e l’elenco degli importi dei contributi spettanti ai soggetti beneficiari di cui al DPR 146/17, il Consiglio di Stato, con decreto presidenziale n. 288/2021, ha autorizzato la richiesta di notificazione per pubblici proclami mediante la pubblicazione sul sito web del Ministero appellante, del ricorso in appello, della sentenza impugnata e del ricorso di primo grado entro trenta giorni dalla comunicazione del decreto con deposito della prova dell’avvenuta notifica nei successivi quindici giorni.

In esecuzione del suddetto decreto si pubblicano il decreto presidenziale del Consiglio di Stato n. 288/2021, la notifica per pubblici proclami e il ricorso in appello del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), la sentenza Tar Lazio n. 12809/2020, il ricorso in primo grado di Radio Telemolise S.r.l.


Questa pagina ti è stata utile?

NO