Decreto direttoriale 23 marzo 2017 - Linee guida assegnazione frequenze radio

Il decreto stabilisce la procedura pubblica di assegnazione delle frequenze radiofoniche in tecnica analogica qualora tornassero nella disponibilità del Mise.

L’elenco delle frequenze radiofoniche eventualmente assegnabili, i termini e le modalità di presentazione delle domande saranno rese note mediante Avviso pubblico pubblicato sul sito del quale verrà data notizia sulla Gazzetta Ufficiale.

Per l’assegnazione delle frequenze disponibili potranno presentare domanda solamente i soggetti già titolari di regolare concessione radiofonica.

L’assegnazione avverrà secondo criteri pubblici, obiettivi, trasparenti, non discriminatori e proporzionati.

Verrà data priorità alle richieste dei soggetti che si trovino in accertate situazioni interferenziali:

  • nei confronti di situazioni interferenziali con frequenze esercite di paesi esteri confinanti;
  • in attuazione di provvedimenti della magistratura nei casi di situazioni interferenziali non risolvibili con l’adozione di soluzioni tecniche;
    nei confronti della RAI;
  • nei confronti di frequenze, esercite legittimamente, da emittenti radiofoniche nazionali e locali.


Testo del decreto - Linee guida




Questa pagina ti è stata utile?

NO