Centri di competenza ad alta specializzazione

Cosa sono 

I centri di competenza sono partenariati pubblico-privati il cui compito è quello di svolgere attività di orientamento e formazione alle imprese su tematiche Industria 4.0 nonché di supporto nell'attuazione di progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale finalizzati alla realizzazione, da parte delle imprese fruitrici, in particolare delle Pmi, di nuovi prodotti, processi o servizi (o al loro miglioramento) tramite tecnologie avanzate in ambito Industria 4.0.

Nel 2018 è stato lanciato un bando per la selezione dei centri di competenza nazionali.

 

Chi sono

Gli otto centri che sono stati selezionati sono:

  1. CIM 4.0 - Competence Industry Manufacturing 4.0
  2. Made - Competence Center Industria 4.0
  3. BI-REX - Big data Innovation-Research EXcellence
  4. ARTES 4.0 – Industry 4.0 Competence Center on Advanced Robotics and enabling digital TEchnologies & Systems 4.0
  5. SMACT Competence Center
  6. MedITech Competence Center I 4.0
  7. START 4.0– Sicurezza e ottimizzazione delle Infrastrutture Strategiche Industria 4.0
  8. CYBER 4.0 – Cybersecurity Competence Center

 

Risorse

I benefici ai centri di competenza sono concessi nella forma di contributi diretti alla spesa in relazione a: 

  1. costituzione e avviamento del centro di competenza, nella misura del 50 per cento delle spese sostenute, per un importo complessivo non superiore a 7,5 milioni di euro
  2. progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale presentati dalle imprese, nella misura del 50 per cento delle spese sostenute, per un importo massimo non superiore a 200 mila euro per progetto.

Le risorse che complessivamente sono state rese disponibili sono pari a 72.770.000 euro, delle quali 13.000.000 euro a valere sul Programma nazionale complementare “Imprese e competitività” 2014-2020.

Le risorse della linea a) – circa 43 milioni di euro – sono destinate direttamente ‘all’infrastrutturazione’ dei centri: per la struttura organizzativa, per la realizzazione delle linee pilota o dei dimostratori delle tecnologie 4.0, per le attività di assessment e di orientamento delle imprese e per l’attività di formazione.

Le risorse della linea b) – circa 28 milioni di euro – sono destinate alle imprese per realizzare i progetti di innovazione, di ricerca industriale e sviluppo sperimentale che saranno stati selezionati dai centri di competenza.

 

Attività

Nei primi anni di attività i CC hanno investito nell’infrastrutturazione delle sedi, nella strutturazione dell’offerta formativa e nell’attivazione dei bandi per i progetti di innovazione presentati da parte delle imprese.

Sono stati erogati complessivamente circa 150 eventi formativi tra corsi, webinar ecc.

Alcuni CC hanno realizzato linee pilota o dimostratori con cui formare e dimostrare le tecnologie 4.0 (test before invest)

Sono stati attivati 14 bandi per progetti di innovazione delle imprese, con cui sono stati selezionati più di 140 progetti da finanziare per un ammontare complessivo di finanziamenti di circa 18 milioni di euro.

 

Norme e atti

 

Ultimo aggiornamento: 13 aprile 2021



Questa pagina ti è stata utile?

NO