Consulta per l'emissione delle carte valori postali e la filatelia

I programmi di emissione delle carte-valori postali sono elaborati dall'Amministrazione con ampia discrezionalità, sia nell'individuazione delle serie tematiche, sia nei temi delle singole carte-valori postali, siano esse commemorative, celebrative e ordinarie.

Nell'esercizio di tali poteri discrezionali, il Ministro è coadiuvato dalla Consulta per l’emissione delle carte valori postali e la filatelia, che nomina e presiede.

Si tratta di un organismo tecnico-consultivo composto da rappresentanti delle amministrazioni e degli enti coinvolti nell’iter di realizzazione delle carte-valori postali, nonché da esperti del mondo filatelico e da personalità della società civile.

La Consulta concorre alla elaborazione del programma di emissione delle carte-valori postali, competenza esclusiva degli organismi istituzionali a ciò preposti dalla legge.
Esprime i propri pareri ed orientamenti sulla bozza di programma predisposta dall’Amministrazione, sulle proposte presentate ed, in generale, su argomenti di politica inerenti la politica di emissione delle  carte-valori postali.

Presidente:
il Ministro dello sviluppo economico o un suo delegato

Componenti di diritto:

  • Il Capo di Gabinetto o suo delegato;
  • il Direttore generale per i servizi di comunicazione elettronica, di radiodiffusione e postali;
  • il Presidente della Commissione per lo studio e l’elaborazione delle carte-valori postali;
  • il Direttore generale della Direzione VI del Dipartimento del Tesoro del Ministero dell’Economia e delle Finanze;
  • il Presidente o l’Amministratore Delegato di Poste Italiane S.p.A.;
  • il Presidente o l’Amministratore Delegato dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A..

  • Esperti con specifiche competenze nelle seguenti discipline:
    - storia
    - storia dell’arte
    - scienze naturali e ambientali
    - economia
    - giornalismo dedicato agli aspetti di “costume e società”
    - filatelia e storia postale

Segretariato:

  • Direzione generale per i servizi di comunicazione elettronica, di radiodiffusione e postali.

Aggiornamenti sulle emissioni di francobolli

Ultimo aggiornamento: 8 giugno 2020

 



Questa pagina ti è stata utile?

NO