Progetti con le scuole

I progetti PCTO della Direzione Generale per le Tecnologie delle Comunicazioni e la Sicurezza Informatica – Istituto Superiore delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell'Informazione (DG TCSI-ISCTI)

(ex Alternanza Scuola-Lavoro)

Con l’introduzione nel panorama scolastico dei modelli didattici di Alternanza Scuola-Lavoro, diventati poi Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PCTO), la Direzione Generale ha esteso i suoi programmi formativi, tradizionalmente destinati in ambiti caratterizzati da un alto livello di specializzazione, anche verso platee più eterogenee, ma anch’esse interessate al mondo delle tecnologie dell’informazione, come lo sono quelle delle scuole medie superiori.

I progetti PCTO, formalizzati attraverso apposite convenzioni stipulate con le scuole richiedenti, poggiano su percorsi formativi contraddistinti da una particolare attenzione alle attività da svolgersi durante l’esperienza di lavoro, alle norme e alle regole da osservare, al rispetto della normativa sulla privacy e sulla sicurezza dei dati e alla sicurezza nei luoghi di lavoro.

Questi percorsi hanno di conseguenza una metodologia didattica costruita in modo tale da offrire agli studenti la possibilità di fare scuola in una situazione lavorativa e di apprendere attraverso l’esperienza, alternando periodi di studio e di pratica, in cui educazione formale, informale ed esperienza di lavoro si combinano in un unico progetto.

Pertanto, i percorsi ideati in sinergia sia con le scuole coinvolte, sia con altre strutture del Ministero come il Museo Storico della Comunicazione e il Comitato Unico di Garanzia, puntano a:

  • attuare modalità di apprendimento flessibili che colleghino sistematicamente la formazione in aula con l’esperienza pratica;
  • arricchire la formazione acquisita dagli studenti nei percorsi scolastici e formativi, con l’acquisizione di competenze spendibili anche nel mercato del lavoro;
  • favorire l’orientamento dei giovani per valorizzarne le vocazioni personali, gli interessi e gli stili di apprendimento individuali.
  • Il perseguimento di questi obiettivi si concretizza attraverso:
  • un sistema tutoriale assieme a uno o più tutor tra i docenti della scuola e del Ministero che accompagnano gli studenti durante tutto il percorso di formazione;
  • la progettazione integrata dei percorsi di formazione di ulteriore approfondimento, nell'ottica di favorire e supportare l'acquisizione di specifiche competenze e conoscenze, coerenti con il percorso di studi intrapreso dagli studenti;
  • la valutazione, la certificazione e il riconoscimento dei crediti formativi attraverso un attestato finale.

Intenti e fini che si saldano in modo naturale alle mission della DGTCSI-ISCTI le cui professionalità e la qualità dei laboratori sono messe al servizio dei giovani studenti per offrire a loro un credibile punto di contatto tra il mondo del lavoro e il mondo della scuola.

I PCTO già attivati hanno visto l’adesione di studentesse e di studenti provenienti da diverse tipologie di scuola come gli istituti “Fermi” e “Pirelli” di Roma, oppure i licei “Cannizzaro”, “Cavour”, “Kant” di Roma e il “Berto” di Mogliano Veneto (TV). È giocoforza quindi che i contenuti formativi siano ogni volta calibrati e mirati a secondo delle necessità didattiche connesse alla scuola di provenienza e ai livelli di apprendimento raggiunti dai singoli studenti.

Ultimo aggiornamento: 11 giugno 2020



Questa pagina ti è stata utile?

NO