SINFI - Catasto nazionale delle infrastrutture

Il SINFI, Sistema Informativo Nazionale Federato delle Infrastrutture, è il catasto delle infrastrutture fisiche presenti sul territorio nazionale, sottosuolo e sopra suolo, detenute dagli operatori di telecomunicazioni e più in generale da tutti gli altri soggetti pubblici e privati che possiedono o costruiscono infrastrutture di posa utilizzabili per lo sviluppo di nuove reti in fibra ottica, Amministrazioni locali (comuni e province) ed Enti gestori di servizi ( gas, energia elettrica, acqua e telecomunicazioni, etc.).

E’ stato istituito nel 2016 tramite Decreto Legislativo n. 33 del 15 febbraio 2016 in attuazione alla direttiva 2014/61/UE del Parlamento europeo, per incentivare gli investimenti infrastrutturali sulle reti di comunicazione elettronica ad alta velocita', in accordo con gli obiettivi dell'Agenda digitale europea e la strategia italiana per la banda ultralarga.

Il Ministero dello sviluppo economico, con decreto dell’11 maggio 2016, ha stabilito le regole tecniche e le modalità di costituzione e gestione del SINFI, le modalita' di raccolta, inserimento e consultazione dei dati, nonche' le regole per il successivo aggiornamento delle informazioni sulle infrastrutture.

Tutti i soggetti proprietari o concessionari di infrastrutture hanno l’obbligo di trasmettere al SINFI i dati delle proprie reti.

Il Ministero, in qualità di gestore del SINFI, si avvale della societa' Infratel Italia SpA per le attivita' tecnico-operative.

 

Ministero dello sviluppo economico
Direzione generale per i servizi di comunicazione elettronica, di radiodiffusione e postali

Divisione III - Per tematiche amministrative relative l’accertamento delle violazioni e la determinazione ed applicazione delle sanzioni amministrative
pec: dgscerp.div03@pec.mise.gov.it 

Divisione I - Per questioni amministrative relative l’iscrizione a ruolo delle sanzioni accertate
pec: dgscerp.div01@pec.mise.gov.it 

 

Infratel Italia SpA

Per chiarimenti di carattere tecnico sulla procedura di caricamento dati sulla piattaforma SINFI
info@sinfi.it 
www.sinfi.it

  

La procedura di acquisizione dei dati

Gli strumenti, la documentazione ed i manuali necessari sono messi a disposizione sul sito www.sinfi.it affinché dati eterogenei, detenuti dai soggetti proprietari o concessionari delle infrastrutture fisiche, possano essere opportunamente modellati, caricati ed infine validati dal sistema.

La procedura di conferimento dati sulla piattaforma prevede dei passaggi necessari.

 

Credenziali per il caricamento dei dati

Per poter avviare la procedura ed effettuare la consegna dei dati al SINFI il soggetto deputato al caricamento dovrà richiedere al Team SINFI le credenziali di caricamento, inviando una mail all’indirizzo info@sinfi.it

In risposta alla mail verranno fornite le credenziali di accesso (link e password) per accedere alla piattaforma SINFI.

Il caricamento dovrà avvenire secondo le istruzioni riportate sul sito www.sinfi.it .

Si specifica che le credenziali di caricamento hanno il solo scopo di permettere l’invio dei file in formato SINFI da parte dei soggetti deputati al caricamento. Non sono quindi credenziali valide per la consultazione dei dati.

 

Validazione

I dati ricevuti saranno oggetto di validazione secondo la metodologia GeoUML, al fine di verificarne la conformità alle specifiche del modello dati SINFI, offrendo un riscontro sui dati inoltrati. In caso di difformità rispetto alle specifiche previste, sarà necessario effettuare una nuova consegna.

 

Dichiarazione di completezza

Quando sarà dato esito positivo per la validazione, verrà contestualmente richiesta una autodichiarazione della completezza dei dati forniti rispetto all’obbligo di conferimento previsto. Al fine di identificare univocamente l’insieme di dati oggetto di dichiarazione, questo verrà identificato tramite codice univoco MD5, che dovrà essere riportato all’interno della dichiarazione.

 

Caricamento

Al termine della dichiarazione di completezza, si provvederà al caricamento dei dati sul sistema SINFI.

Il sistema potrebbe evidenziare eventuali ulteriori discrepanze nei dati non rilevabili dalla metodologia GeoUML: in questo caso sarà necessario effettuare le dovute correzioni e ri-procedere dalla fase di validazione. Al termine della fase di caricamento sul sistema SINFI potranno essere richieste le credenziali di consultazione, tramite la specifica modulistica presente sul sito www.sinfi.it.

 

Invio dei dati

Vai al sito SINFI per accedere alla piattaforma per il conferimento dei dati

 

Normativa

  • Direttiva 2014/61/UE
    Direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio del 15 maggio 2014 recante misure volte a ridurre i costi dell'installazione di reti di comunicazione elettronica ad alta velocità
  • Decreto Legislativo 15 febbraio 2016, n. 33
    Attuazione della direttiva 2014/61/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, recante misure volte a ridurre i costi dell'installazione di reti di comunicazione elettronica ad alta velocita'
  • Decreto ministeriale 11 maggio 2016
    Istituzione del Sistema informativo nazionale federato delle infrastrutture SINFI
  • Direttiva DGSCERP (pdf)
    Applicazione sanzioni amministrative. Obblighi derivanti dall’istituzione del SINFI

 

Ultimo aggiornamento: 28 marzo 2019




Questa pagina ti è stata utile?

NO