Divisione III - Valutazione e certificazione di sicurezza informatica

Viale America, 201 144 Roma

Competenze

  • studi, ricerche e sperimentazioni in materia di sicurezza di sicurezza informatica, e, in particolare, per il contrasto alle principali minacce informatiche;
  • attivita' relative alla Fondazione Ugo Bordoni, salvo quanto previsto all'articolo 3, comma 3, lettera t) del DPCM n. 93/2019, per quanto di competenza;
  • partecipazione, anche in consorzio con Universita' e Istituti di ricerca nonche' per conto di enti ed organismi pubblici e del sistema delle imprese, a programmi di studio e ricerca nazionali, europei ed internazionali nelle materie di competenza;
  • partecipazione alle attivita' dagli Organismi di Standardizzazione Nazionali, europei ed internazionali (UNI, CEI, ETSI, ITU);
  • attivita' di certificazione dell'OCSI per la sicurezza informatica dei prodotti e sistemi informatici commerciali di cui al decreto del Presidente del Consiglio 30 ottobre 2003;
  • Organismo notificato nazionale per l'accertamento della conformita' di un dispositivo per la creazione di una firma elettronica qualificata o di un sigillo elettronico qualificato ai sensi del comma 5 dell'articolo 35 del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, recante "Codice dell'amministrazione digitale" (CAD);
  • attivita' di emissione dei certificati per i nuovi sistemi europei di certificazione della ciber-sicurezza ai sensi dell'art. 56 par. 5 e par. 6 del regolamento (UE) 2019/881;
  • CVCN (Centro di Valutazione e Certificazione Nazionale) ai sensi del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 17 febbraio 2017 e del decreto-legge 21 settembre 2019, n. 105, convertito in legge n. 133 del 18 novembre 2019;
  • sicurezza informatica di sistemi e prodotti che trattano dati classificati (CEVA) accreditato ai sensi dell'art. 2 comma 18 del DPCM 11 aprile 2002;
  • attivita' di valutazione in base alla norma ISO/IEC 27001 negli ambiti di competenza;
  • supporto tecnico, per quanto di competenza, alle decisioni di cui al D.L. 15 marzo 2012, n. 21;
  • partecipazione a Comitati e Gruppi di Lavoro nazionali, europei ed internazionali nell'ambito delle proprie competenze;
  • prestazioni, consulenze, collaborazioni tecniche per conto di soggetti pubblici, privati e del sistema delle imprese, con oneri a carico dei committenti.