Startup, garanzia a costo zero e accesso semplificato al fondo centrale per imprese innovative e incubatori

Zanonato: "Mettiamo al centro imprenditorialità per spingere occupazione giovanile"

 

Roma, 21 Giugno 2013 -  Il Ministro dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, ha individuato, con decreto di natura non regolamentare, le modalità e i criteri semplificati di accesso all’intervento del Fondo centrale di garanzia in favore delle startup innovative e degli incubatori certificati. Il decreto sarà pubblicato nei prossimi giorni sulla Gazzetta Ufficiale.


Con questo provvedimento, la garanzia del fondo sui finanziamenti bancari sarà concessa a titolo gratuito alle startup innovative e agli incubatori certificati.
La garanzia potrà coprire fino allo 80% del credito ottenuto e sarà concessa sulla base di criteri di accesso estremamente semplificati.


Il decreto fissa infine in 2,5 milioni di euro l’importo massimo garantito per ogni startup o incubatore e assegna alle richieste di garanzia riferite a queste due tipologie di impresa priorità nell’istruttoria e nella presentazione al Fondo.


"Questo provvedimento rappresenta un importante tassello attuativo a completamento della nuova normativa a sostegno dell'ecosistema delle startup - ha dichiarato il ministro dello Sviluppo economico Flavio Zanonato - e dà prova tangibile della prosecuzione dell’impegno del Ministero dello Sviluppo Economico su questo importante fronte dell’azione del Governo volta a mettere al centro l'imprenditorialità per stimolare la crescita, l'innovazione e la creazione di occupazione, soprattutto giovanile".



Questa pagina ti è stata utile?

NO