Comunicato 24 marzo 2014 - Sviluppo di nuova capacità di stoccaggio (Decreto legislativo 130/10)

Oggetto: Chiarimenti sulla dichiarazione di cui all’art 1, comma 16-bis del decreto legge 23 dicembre 2013 n.145 convertito, con modificazioni, in legge 21 febbraio 2014, n. 9 che introduce modifiche al decreto legislativo 13 agosto 2010, n.130.

La Direzione generale per la sicurezza dell’approvvigionamento e le infrastrutture energetiche  del Ministero dello sviluppo economico rende noto che la dichiarazione in oggetto deve essere effettuata dai soli soggetti investitori di cui all’articolo 5, comma 1, lettera b), punti 1 e  3, del decreto legislativo 13 agosto 2010, n.130, già assegnatari di capacità di stoccaggio di gas naturale ai sensi dell’articolo 5 della medesima norma, che intendono mantenere la loro partecipazione nello sviluppo delle ulteriori capacità fisiche di stoccaggio ancora da realizzare (complessivamente 362 milioni di Smc).  Detta dichiarazione va inviata a: Ministero dello sviluppo economico, Direzione generale per la sicurezza dell’approvvigionamento e le infrastrutture energetiche, Via Molise  2,  00187 Roma e per conoscenza a Stogit Spa,  Via Libero Comune 5,  26013 Crema, entro e non oltre il termine di 60 (sessanta)  giorni dall’entrata in vigore della legge in oggetto e quindi entro e non oltre il 22 aprile 2014.

Conseguentemente, i soggetti investitori che invece non intendono più mantenere la loro partecipazione nello sviluppo delle nuove capacità di stoccaggio ancora da realizzare non dovranno fare alcuna comunicazione. Questi ultimi soggetti  continueranno a disporre unicamente della capacità di stoccaggio già sviluppata sino al giorno precedente all’entrata in vigore della legge in oggetto, ovvero al 21 febbraio 2014, per un totale di 2.638 milioni di Smc.  Detto valore sarà fisicamente disponibile a partire dal 1° aprile 2014.




Questa pagina ti è stata utile?

NO