Risoluzione n. 264073 del 31 dicembre 2012 – Norme riguardanti l’attività di vendita dell’imprenditore agricolo - D.Lgs. 18 maggio 2001, n. 228 e art. 2135 del Codice Civile - Quesito in materia di vendita di prodotti connessi all’attività agricola

La risoluzione n. 264073 del 31 dicembre 2012, chiarisce che  rientrano nell’attività di vendita al dettaglio non solo i prodotti derivanti da attività non strettamente connesse alla manipolazione, conservazione, trasformazione, commercializzazione e valorizzazione di prodotti agricoli ottenuti prevalentemente dal proprio fondo, ma anche i prodotti derivanti da attività collegate al settore agricolo, ovvero i prodotti i cui materiali di composizione sono stati ottenuti dall’utilizzazione diretta di risorse proprie dell’azienda agricola (decorazioni o agli addobbi realizzati con materiali provenienti dal fondo nonché all’oggettistica egualmente realizzata). Non  ritiene ammissibile, invece, in quanto non giustificabile con la caratteristica di connessione all’attività agricola, la vendita di mobili in legno né di oggetti in carta, vetro o ceramica.



Questa pagina ti è stata utile?

NO