Parere 11 marzo 2016 (Prot. 70449) - Attività di tintolavanderia. Requisiti professionali

Venerdì, 18 Marzo 2016

Il parere risponde a quesito in merito al caso di un operatore economico di nazionalità rumena che ha inviato scia per l'apertura di attività di tinto lavanderia dichiarando di essere in possesso di idoneo titolo di studio, acquisito in Romania, in virtù del quale ha svolto per alcuni anni l'incarico di direttore tecnico iscritto nel certificato SOA di una società di costruzioni italiana; se sia, pertanto, tale incarico sostitutivo del riconoscimento del titolo di studio ai sensi del D.Lgs. 206/2007 o se occorra ottenere il riconoscimento del titolo di studio ai sensi del decreto medesimo.

 


Questa pagina ti è stata utile?

NO