Scambi con l'estero - Anno 2018 - Bollettino n.1

Scambi con l'estero
Note di Aggiornamento
Anno 25° - n. 1 - 2018

Prefazione

di Giovanna Maglione, dirigente dell'Osservatorio economico del Ministero dello Sviluppo Economico

Il quadro aggregato

Tav. 1 - Quadro macroeconomico italiano

Tav. 2 - Stime e previsioni

Tav. 3 - Scambi con l'estero dell'Unione Europea

Tav. 4 - Bilancia dei pagamenti dell'Italia: conto corrente

Tav. 5 - Scambi di merci dell'Italia: valori

Tav. 6 - Scambi di merci dell'Italia: quantità, prezzi e principali determinanti

Tav. 7 - Esportazioni di beni e servizi dei principali paesi industriali

Tav. 8 - Quote di mercato dei principali paesi ed aree sulle esportazioni mondiali di merci

Tav. 9 - Tassi di cambio e competitività dei principali paesi industriali

La distribuzione geografica degli scambi dell'Italia e della domanda estera

Tav.10 - Scambi di merci per aree e principali paesi

Tav.11 - Scambi di merci con l'Unione Europea

Tav.12 - Scambi di merci con i paesi dell'Area MEDA

Tav.13 - Scambi di merci con i paesi dell'Area Balcanica

Tav.14 - Scambi di merci per Paesi: prezzi e quantità

Tav.15 - Investimenti diretti netti per aree e paesi

Tav.16 - Domanda estera per aree geografiche

Il commercio per settori

Tav.17 - Scambi di merci dell'Unione Europea

Tav.18 - Scambi di merci dell'Italia per raggruppamenti principali di industrie

Tav.19 - Scambi di merci dell'Italia per settori ATECO: valori

Tav.20 - Scambi di merci dell'Italia per settori ATECO: prezzi e quantità

Tav.21 - Scambi di servizi dell'Italia per settori

Le quote di mercato per paesi e settori

Tav.22 - Quote di mercato dell'Italia per aree geografiche e paesi

Tav.23 - Quote di mercato sulle importazioni di manufatti della Francia

Tav.24 - Quote di mercato sulle importazioni di manufatti della Germania

Tav.25 - Quote di mercato sulle importazioni di manufatti del Regno Unito

Tav.26 - Quote di mercato sulle importazioni di manufatti della Spagna

Tav.27 - Quote di mercato sulle importazioni di manufatti della Cina

Tav.28 - Quote di mercato sulle importazioni di manufatti del Giappone

Tav.29 - Quote di mercato sulle impostazioni di manufatti degli Stati Uniti

Le esportazioni italiane a livello territoriale

Tav.30 - Esportazioni di merci delle regioni italiane

Tav.31 - Esportazioni delle regioni italiane per aree

Tav.32 - Esportazioni delle regioni italiane per settori

Tav.33 - Esportazioni di merci delle province italiane

Approfondimento:

Le relazioni commerciali fra Italia e Stati Uniti: lo squilibrio del saldo

Redazione:

Ministero dello Sviluppo Economico:
Fabio Giorgio

ICE - Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane:
L’Ufficio di Supporto per la Pianificazione Strategica e Controllo di Gestione dell’ICE ha curato l’elaborazione delle tavole sulle quote di mercato (tavv.8 e dalla 22 alla 29) e il relativo commento.

Note introduttive:
Fabio Giorgio, Giovanna Maglione

Approfondimento:
Fabio Giorgio

Segreteria di redazione:
Stefania Santonico, Claudio Patanè

Copertina a cura di:
Stefano Ortolani

Osservatorio Economico del Ministero dello Sviluppo Economico
D.G. per le Politiche di Internazionalizzazione e la Promozione degli Scambi
tel. 06/59932433-2493 - fax 06/59932226 - mailto: stefania.santonico@mise.gov.it

Ufficio di Supporto per la Pianificazione Strategica e Controllo di Gestione dell’ICE
Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane
tel. 06/59926996/9340 - fax 06/59926208 - mailto: studi@ice.it

Il bollettino è consultabile sul seguente sito Internet:
http://www.mise.gov.it

Avvertenze

I dati pubblicati dall’ISTAT relativi agli anni 2017 e 2018 sono ancora di natura provvisoria e soggetti a rettifiche.

D’altra parte i dati cumulati di fonte ISTAT, contenuti nelle tavole 5 e 10 del presente bollettino, sono maggiori della somma di quelli mensili; questa circostanza dipende dal fatto che le dichiarazioni delle imprese, su cui dal 1993 è basata la rilevazione del commercio con l’Unione Europea (INTRASTAT), sono obbligatorie secondo scadenze differenziate: solo le operazioni di interscambio il cui valore supera una certa soglia devono essere dichiarate entro un mese, mentre per quelle di ammontare ridotto è possibile attendere fino ad un anno.

Inoltre, a causa dei tempi di acquisizione e registrazione statistica di tutte le dichiarazioni delle imprese che si riferiscono ad un intero anno solare, i valori ad esso relativi vengono rettificati in via definitiva a distanza di diversi mesi dalla loro prima diffusione; come si è verificato regolarmente dal 1993, la correzione in aumento è dell’ordine di alcune migliaia di milioni. Questo significa tra l’altro che, dal momento della pubblicazione dei dati definitivi e fino a quando quelli dell’anno successivo non siano a loro volta rivisti, le variazioni tra i primi ed i secondi risultano sottostimate in misura non trascurabile.

Dal primo trimestre 2010 vengono divulgati dall’ISTAT i dati di commercio estero anche delle province di nuova istituzione. Le statistiche di tavola 33 si riferiscono quindi a 110 province piuttosto che a 107.

Il bollettino è stato redatto in base alle informazioni disponibili alla data del 30 Marzo 2018.

 

 




Questa pagina ti è stata utile?

NO