Settore zucchero - Importazioni soggette a contingenti tariffari e accordi preferenziali

Regolamenti di base

Reg. (UE) 1308/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio recante organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli.
Reg. (CE) 1301/2006 della Commissione del 31/08/2006 recante norme comuni per la gestione dei contingenti tariffari per l’importazione di prodotti agricoli soggetti ad un regime di titoli d’importazione.
Reg. Delegato (UE) 2016/1237 del 18.05.2016 che stabilisce le modalità comuni di applicazione del regime dei titoli di import, di esportazione e di fissazione anticipata relativa ai prodotti agricoli.
Reg. di esecuzione (UE) 2016/1239 del 18.05.2016 recante le modalità di applicazione del regime dei titoli di import ed export

Regolamento del settore

Reg. (CE) 891/2009 della Commissione del 25.09.2009 recante apertura e modalità di gestione di alcuni contingenti tariffari comunitari nel settore dello zucchero.

Prodotti interessati

REGOLAMENTO 891/2009: 1701 - 1702

Regime

Obbligo di titolo:
Importazione: il titolo è richiesto per importare a dazio agevolato ed obbliga ad importare dal Paese di origine indicato.

Richiesta dei titoli/Titoli elettronici

Le domande di titolo, introdotte attraverso l’applicazione SIIE * o redatte sugli appositi formulari previsti dall’Allegato I del Regolamento di esecuzione 2016/1239 o su carta semplice intestata alla Ditta (in caso di malfunzionamento delle applicazioni informatiche e di operazioni doganali destinate a svolgersi in dogane non italiane), e firmate dal titolare o dal legale rappresentante della stessa, dovranno essere compilate in conformità all’art.2 del succitato regolamento avendo cura di indicare il CODICE EORI della Ditta o del richiedente, e indirizzate al Ministero sviluppo economico - Direzione Generale per la politica commerciale internazionale - Div. II - Viale Boston, 25 - 00144 Roma.

La Ditta è tenuta ad inviare la documentazione in originale (istanza titolo, certificato di esportazione rilasciato dalle competenti Autorità del paese esportatore e atto comprovante la cauzione prestata)

Nei casi in cui la ditta si dovesse impegnare ad osservare particolari adempimenti o si dovesse assumere la responsabilità di specifiche dichiarazioni, e’ necessario che tali attestazioni vengano redatte su carta intestata alla ditta richiedente e firmate dal titolare dell’azienda o da un suo legale rappresentante.

* Si segnala l’opportunità di prendere visione di tutti i comunicati predisposti nel corso di questi anni per la diffusione dell’uso del titolo elettronico nella sezione COMUINICATI dell’Agroalimentare.

Per qualsiasi delucidazione relativa ai titoli elettronici, si può scrivere alla casella di posta elettronica dedicata: assistenza.siie@mise.gov.it

Cauzione

Importazioni:

  • Euro 20 a tonn. per titoli richiesti in base ai Reg. 891/2009.

La cauzione deve essere costituita entro le ore 13 del giorno di presentazione della domanda.

La cauzione può essere prestata:

  • in contanti, mediante deposito provvisorio nei modi d’uso presso la tesoreria provinciale competente per territorio, in relazione alla sede sociale del richiedente;
  • sotto forma di garanzia fidejussoria prestata da una banca o da una società assicuratrice autorizzata all’esercizio del ramo cauzioni, con sede nell’Unione europea.
  • a valere su una garanzia fidejussoria cumulativa di importo non inferiore a 10mila euro e trasmessa in originale al Ministero

nota:

  • cauzione non dovuta fino a 100 Euro
  • cauzione non richiesta(*) oltre 100 Euro fino a 499,99 Euro

In tal caso, la domanda deve essere completata con la seguente dichiarazione

"La ditta si impegna, ai sensi dell’art. 18, par. 2 del Reg. UE 907/2014 a versare la somma equivalente a quella che avrebbe dovuto corrispondere se avesse costituito cauzione e se quest’ ultima fosse stata successivamente in tutto o in parte incamerata"

(*) è facoltà dell’Amministrazione competente , ove lo ritenesse opportuno, decidere di non accettarla.

Data di presentazione

Le domande devono pervenire entro i primi sette giorni di ciascun mese di ogni campagna. ( dal 1° ottobre al 30 settembre di ogni anno)
L’istanza di titolo può essere revocata mediante lettera, telecomunicazione o messaggio elettronico, pervenuti all’Amministrazione competente, salvo casi di forza maggiore, entro le ore 13 del giorno in cui è stata depositata.

Rilascio dei titoli

Il titolo viene rilasciato a partire dal ventitreesimo giorno e, al massimo, entro l’ultimo giorno del mese di presentazione della domanda.

Validita’

Ai fini della determinazione del periodo di validità, il titolo si considera rilasciato il giorno di cui sopra, ed è valido fino alla fine del terzo mese successivo a quello del rilascio, senza oltrepassare il 30 settembre di ciascuna campagna.

Per lo zucchero di importazione eccezionale e industriale i titoli di importazione hanno validità fino alla fine della relativa campagna.

Personale dedicato

Sig.ra Tiziana LAI  tiziana.lai@mise.gov.it     tel. 06 59932416
Sig.Vincenzo SCIRGALEA vincenzo.scirgalea@mise.gov.it tel. 06 59932276

e-mail: polcom2@mise.gov.it

Questionario di gradimento



Questa pagina ti è stata utile?

NO