In Gazzetta il decreto sul NutrInform Battery

Giovedì, 10 Dicembre 2020

Il sistema italiano di etichettatura introduce informazioni chiare sugli alimenti a tutela del consumatore

Immagine decorativa

E' stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto interministeriale sottoscritto dai Ministri Stefano Patuanelli, Teresa Bellanova e Roberto Speranza che istituisce il sistema denominato NutrInform Battery, relativo all’etichettatura nutrizionale dei prodotti alimentari.

Il sistema italiano di etichettatura, rappresentato dalla raffigurazione grafica di una batteria, costituisce una alternativa al sistema semaforico ed ha l’obiettivo di fornire ai consumatori informazioni nutrizionali chiare, semplici, ma allo stesso tempo complete per una corretta composizione della propria alimentazione giornaliera.

Attraverso il simbolo “a batteria”, il consumatore potrà compiere scelte alimentari consapevoli in rapporto al suo fabbisogno giornaliero e alla percentuale di calorie, grassi, zuccheri e sale per singola porzione, rispetto alla quantità di assunzione raccomandata.

Il decreto specifica le modalità con cui dovrà essere presentata la dichiarazione nutrizionale "a batteria" sui prodotti, che potrà essere adottata volontariamente dai produttori e dai distributori del settore alimentare.

“Il NutrInform Battery è il risultato di un importate lavoro di squadra portato avanti insieme alla filiera agroalimentare e agli altri Ministeri coinvolti, al fine di introdurre e promuovere un sistema italiano di etichettatura dei prodotti che mira a favorire nei cittadini una scelta consapevole nella composizione della propria alimentazione giornaliera”, dichiara il Ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli.

“Una scelta che dovrà essere finalizzata a premiare i cibi sani e di qualità, utili ad essere inseriti all’interno di una dieta varia e bilanciata, quale quella mediterranea”, conclude Patuanelli.

“Con il NutrInform Battery mettiamo a disposizione della filiera agroalimentare italiana e dei nostri consumatori uno strumento trasparente, obiettivo, capace di informare correttamente i cittadini chiamandoli ad un consumo equilibrato, che si traduce in alimentazione bilanciata, lotta allo spreco, valorizzazione della qualità”, sottolinea la Ministra Bellanova. “Prendendo in considerazione il fabbisogno quotidiano di sostanze nutritive, il NutrInform favorisce un’alimentazione sana e variata, a tutela dei principi di una dieta di lunga vita come quella mediterranea, di cui intendiamo tutelare i prodotti cardine. 
Con questo schema di etichettatura nutrizionale fronte pacco vogliamo fornire ai consumatori uno strumento di scelta consapevole, senza però condizionarne le decisioni di acquisto. Solo con un’adeguata comprensione delle buone norme per adottare uno stile di vita sano sarà possibile lottare con efficacia contro i problemi di salute legati anche all’alimentazione. Ci auguriamo che questo sistema e la filosofia che lo ispira vengano opportunamente valutati dalla UE dal punto di vista scientifico, in quanto esperienza nazionale. Una esperienza che consideriamo rilevante, punto di approdo di un percorso complesso, che siamo determinati a difendere e a sostenere, come abbiamo ribadito recentemente anche in sede europea, insieme agli altri paesi che condividono i principi di fondo cui ci ispiriamo”.

 

Per maggiori informazioni

 

Vedi anche




Questa pagina ti è stata utile?

NO