Investimenti nella filiera agroalimentare in Campania

Giovedì, 19 Maggio 2022

Autorizzato accordo di sviluppo per 44 milioni di euro

Immagine decorativa

Il ministro Giancarlo Giorgetti ha autorizzato un investimento di 44 milioni di euro in Campania nel settore dell’industria agroalimentare, presentato dalla imprese specializzate nelle conserve di pomodori e legumi, con stabilimenti in provincia di Salerno e Napoli. 

Si tratta di un accordo di sviluppo industriale, denominato “Pomato”, che punta a rafforzare il posizionamento delle società aderenti al progetto - Perano Enrico & Figli, Aniello Longobardi, Calispa e La Rosina – sul mercato nazionale ed estero attraverso l’ampliamento della gamma di prodotti da realizzare con innovativi processi produttivi, anche in un’ottica di sostenibilità ambientale.

È inoltre previsto un progetto comune di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, che sarà realizzato dalle quattro società in collaborazione con il Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, finalizzato alla produzione di succo probiotico di pomodoro da bere.

Il Ministero dello sviluppo economico agevola l’investimento con 22,8 milioni di euro che, oltre a salvaguardare l’occupazione esistente, consentirà l’assunzione di 26 nuovi lavoratori.

Sosteniamo i progetti innovativi nel settore agroalimentare che contribuiscono a rafforzare il posizionamento delle aziende all’interno delle filiere attraverso lo sviluppo di produzioni di qualità e modelli di lavorazione con un impatto positivo ai fini dell’efficientamento energetico”, dichiara Giorgetti.


Questa pagina ti è stata utile?

NO