Riforma della proprietà industriale, conclusa la consultazione pubblica

Martedì, 01 Giugno 2021

30 milioni di euro le risorse destinate alla strategia dal PNRR

Immagine decorativa

Si è conclusa la prima fase del percorso di riforma della proprietà industriale così come delineato dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, che destina 30 milioni di euro per l’attuazione della strategia 2021-2023.

Al termine della consultazione pubblica, avviata lo scorso 29 aprile, sono risultati 55 i contributi inviati al Ministero dello sviluppo economico da imprese, associazioni, università, professionisti, cittadini e altre amministrazioni.

L'obiettivo principale della riforma, promossa dal ministro Giancarlo Giorgetti, è quello di favorire un moderno sistema di protezione e valorizzazione della proprietà industriale, che consenta al Paese di puntare sugli investimenti in conoscenza e tecnologie innovative.

I contributi pervenuti verranno valutati dal Ministero, che adotterà entro il mese di giugno il documento definitivo. Il primo provvedimento attuativo della riforma sarà invece la stesura del disegno di legge di revisione del Codice della Proprietà industriale.



Questa pagina ti è stata utile?

NO