Verbale di incontro - Mercatone Uno in AS

Azienda Mercatone Uno in AS
Settore Catena della grande distribuzione di mobili
Numero dipendenti 1731
Data 8 ottobre 2019

Il giorno 8 ottobre 2019 si è svolto presso il Ministero dello sviluppo economico l’incontro relativo ai complessi aziendali di Mercatone Uno in A.S. Alla riunione, presieduta dal Sottosegretario Alessandra Todde e dal Vice Capo di Gabinetto del Ministero dello Sviluppo Economico Giorgio Sorial, hanno partecipato Ugo Menziani e Manuela Gaetani del Ministero del Lavoro, Chiara Cherubini del Ministero dello Sviluppo Economico, i Commissari Straordinari Antonio Cattaneo, Giuseppe Farchione e Luca Gratteri, assistiti dagli avvocati Rosario Salonia e Iacopo Ierussi, l’Assessore dell’Emilia Romagna Palma Costi, l’assessore del Piemonte Elena Chiorino e per la Regione Piemonte Alberto Anselmo, l’Assessore delle Regione Marche Loretta Bravi e per la Regione Marche Roberta Maestri e Fabio Pagnotta, Adriano Coslovich e Lucio Penso per la Regione Friuli Venezia Giulia, Giulia Sforza per la Regione Lazio, Carlo Bianchessi per la Regione Lombardia, Paolo di Schiena per la Regione Puglia, Mattia Losego per la Regione Veneto e Roberto Dal Bosco per la Provincia Autonoma di Trento. Erano inoltre presenti le segreterie nazionali e territoriali di Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil, Ugl Terziario e Flaica Cub, unitamente alle Rsa.

In apertura dell’incontro, i Commissari Straordinari hanno fatto una ricognizione dello stato degli asset aziendali e delle azioni di gestione della procedura commissariale ricordando che il 31 ottobre 2019 scadrà il termine per la presentazione di proposte vincolanti di acquisto da parte dei soggetti interessati. Tra le azioni di cost saving della gestione commissariale ci sarà la sostituzione dell’immobile di sede, attualmente in buona parte inutilizzato, la razionalizzazione delle forniture e le azioni di pulizia e messa in sicurezza dei beni.

Hanno dichiarato che il personale attualmente in forza è di 1731 unità (rispetto ai 1.824 dipendenti alla data della retrocessione dei compendi aziendali).
Riguardo alla cessione, hanno comunicato che sono pervenute 22 manifestazioni d’interesse e che continuano le interlocuzioni anche con altri operatori, con l’obiettivo di arrivare alla cessione completa di tutti gli asset aziendali che possa garantire il mantenimento della piena occupazione.

Per quanto riguarda le istanze dei lavoratori per il ripristino dell’orario di lavoro full time, precedente alla vendita a Shernon Holding, e la conseguente rimodulazione dell’ammortizzatore sociale, il primo agosto 2019 i Commissari hanno ufficialmente richiesto al Ministero del Lavoro il nulla osta per trasformare da part time a full time gli attuali rapporti di lavoro, precisando che attualmente la gestione commissariale si è dovuta conformare al disposto dell’art.2112 c.c., così come descritto nel verbale di esperita procedura di consultazione, ex art. 47 della legge 428/90, del 19 giugno 2019, senza alcuna modifica delle condizioni di lavoro applicate dal cessionario.

Il dott. Menziani al riguardo ha dichiarato che la richiesta di nulla osta è attualmente all’esame del Ministero del Lavoro.

I Commissari hanno inoltre precisato che il Curatore della procedura fallimentare di Shernon Holding ha ultimato le operazioni inventariali e che la giacenza di merce ha un valore di circa Euro 20,6 milioni. Il 24 settembre u.s. i Commissari hanno chiesto al Curatore i dettagli di inventario per singoli punti vendita nell’ottica di risolvere tutte le eventuali criticità riguardanti i requisiti di sicurezza degli stessi. I Commissari sono in attesa di riscontro da parte del Curatore sia con riferimento alla richiesta avanzata sia in merito all’utilizzo delle merci tuttora giacenti.

Le O.O.S.S. hanno chiesto che le operazioni di cessione siano condivise con le parti in piena trasparenza e precisato anche l’importanza del puntuale monitoraggio del tavolo di confronto ministeriale. Hanno inoltre chiesto maggiori dettagli riguardo agli immobili che sono attualmente sotto il controllo della gestione commissariale, sui contratti di locazione vigenti e sulle licenze commerciali ad essi legati.

L’ing. Sorial ha concluso l’incontro invitando le Regioni a prendere contatto con i Commissari riguardo alle manifestazioni di interesse ricevute e precisando che il Ministero dello Sviluppo Economico istituirà una cabina di regia con tutte le istituzioni territoriali coinvolte per facilitare le operazioni di cessione con tutti gli strumenti disponibili, nell’ottica della salvaguardia di tutti i complessi aziendali e della piena occupazione.



Questa pagina ti è stata utile?

NO