TV 4.0: continua il processo di transizione alla nuova tecnologia DVB-T2

Giovedì, 30 Maggio 2019

Settima riunione del Tavolo con i rappresentanti delle Istituzioni competenti in materia, gli operatori televisivi e le associazioni di categoria

Immagine decorativa

 
Si è svolta oggi, presso il MiSE, la settima riunione del Tavolo TV 4.0, presieduto da Marco Bellezza, Consigliere giuridico per le comunicazioni e l’innovazione del Ministro Luigi Di Maio, con i rappresentanti delle Istituzioni competenti in materia, gli operatori televisivi e le associazioni di categoria.
 
Nel corso dell’incontro si è fornito un aggiornamento sulle iniziative messe in campo dal MiSE e finalizzate ad accompagnare il processo di transizione del sistema radiotelevisivo digitale terrestre verso la nuova tecnologia DVB-T2. In particolare, i partecipanti al tavolo hanno avuto occasione di confrontarsi su:
 
  • l’adozione del calendario nazionale della nuova Road map;
  • le procedure e tempi di adozione del decreto ministeriale per l’erogazione dei contributi a favore dei cittadini per l’acquisto di smart TV e decoder;
  • l’avvio della procedura per la conversione dei diritti d’uso degli operatori di rete nazionali per l’esercizio delle nuove reti pianificate in DVBT-2;
  • le procedure e i tempi di adozione delle selezioni per l’assegnazione dei diritti d’uso di frequenze in ambito locale a operatori di rete e per la formazione delle graduatorie dei fornitori di servizi di media audiovisivi in ambito locale.
Durante l’incontro, che ha visto un proficuo e costruttivo confronto con tutti i partecipanti al tavolo, il MiSE ha illustrato le attività in corso e le tempistiche di adozione per ciascuno degli adempimenti individuati dalla legge.
 
Con particolare riferimento alle procedure e ai tempi di adozione del decreto ministeriale riguardante l’erogazione dei contributi in favore dei cittadini con reddito ISEE fascia 1 e 2, il Direttore Generale competente ha aggiornato il tavolo circa l’intendimento di pubblicare entro la prima metà di giugno, il relativo schema di decreto da sottoporre a consultazione pubblica, nell’obiettivo di terminare l’iter di approvazione entro la metà di novembre e consentire così agli utenti di dotarsi delle necessarie apparecchiature per la fruizione dei programmi televisivi in DBT-2. Infine, si è concordato con i partecipanti al tavolo di avviare delle sessioni di lavoro dedicate all’elaborazione di una campagna di comunicazione omogenea in accordo con tutti gli attori coinvolti.
 


Questa pagina ti è stata utile?

NO