Di Maio in missione negli EAU

Lunedì, 15 Aprile 2019

Firmato Memorandum d’Intesa per la cooperazione nel settore delle Start-Up e delle PMI innovative

Immagine decorativa

E’ iniziata negli Emirati Arabi Uniti la missione istituzionale del Vice Presidente del Consiglio e Ministro Luigi Di Maio, che guida un’ampia delegazione italiana a cui partecipano 147 aziende, 8 associazioni imprenditoriali e 7 banche, per un totale di 350 iscritti. Si tratta di una missione di sistema con focus nei settori energia, ambiente, infrastrutture, sanità e farmaceutico, agroindustria e ICT.

Nel corso della giornata, il Ministro Di Maio è intervenuto alla riunione plenaria del Business Forum Italia-EAU, al termine della quale è stato sottoscritto con il Ministro dell’Economia degli EAU Sultan bin Saeed Al Mansouri un Memorandum d’intesa per promuovere la cooperazione e gli investimenti nel settore delle start-up e delle PMI innovative.

Si tratta di una missione molto importante - ha dichiarato il Ministro Di Maio - perché in questo Paese ci sono buone occasioni per le nostre aziende che negli anni si sono fatte conoscere, costruendo delle opere imponenti. Il numero di imprese partecipanti alla missione è da record, sia per cogliere le opportunità di lavoro presenti negli EAU sia per favorire l’export dei prodotti della nostra filiera per cui siamo riconosciuti come i migliori al mondo.

Insieme al Governo emiratino abbiamo siglato oggi un importante accordo di cooperazione sulle Start-Up e le PMI innovative, che ci consentirà di favorire investimenti e scambiare know how, sostenendo così le imprese nel processo di innovazione”.

Gli EAU forniranno il loro supporto al Fondo Nazionale Innovazione, il veicolo finanziario di Cassa Depositi e Prestiti per gli investimenti in start-up operanti nei settori della farmaceutica, dell’ingegneria meccanica e della tecnologia finanziaria. L’Italia, invece, favorirà l’accesso di imprese emiratine ai Centri di Competenza, gli strumenti di partnership pubblico-privato previsti dal Piano nazionale Impresa 4.0. L’intesa siglata oggi permetterà, infine, l’accesso reciproco agli incubatori e acceleratori presenti sul proprio territorio e all’organizzazione di programmi di formazione congiunti.

In precedenza Di Maio ha incontrato, in un vertice bilaterale, insieme al Sottosegretario degli Esteri Manlio Di Stefano, al Presidente dell’ICE, Carlo Ferro, al Direttore Generale di Confindustria Marcella Panucci e all’Amministratore delegato di Sace Alessandro Decio, il Ministro dell’Economia degli EAU Sultan bin Saeed Al Mansouri. Nell’ambito del colloquio si è parlato del Fondo Nazionale Innovazione, degli investimenti e delle relazioni industriali tra i due Paesi. A tal riguardo, si è deciso di lavorare insieme alla definizione di una road map di livello governativo.

Nell’ambito del Business Forum sono stati, inoltre, sottoscritti accordi di cooperazione tra la Camera di Commercio italo-araba e la Etihad Credit Insurance (ECI), nonché di riassicurazione fra SACE ed Etihad Credit Insurance (ECI).

Il Ministro Di Maio ha poi incontrato il Ministro di Stato per le Scienze Avanzate Sara Al Amiri, il Ministro di Stato per l’Intelligenza Artificiale Sultan Al Olama e il CEO di Dubai Future Foundation Khalfan Belhoul, fondazione che si pone l’obiettivo di divenire un incubatore per le tecnologie innovative.

Infine, in occasione della presentazione ufficiale del Padiglione italiano ad EXPO2020, Di Maio ha incontrato lo Sceicco Ahmed bin Saeed Al Maktoum, Presidente dell’Alto Commissariato Expo Dubai 2020 


Questa pagina ti è stata utile?

NO