Al MiSE il tavolo sulla Blutec di Termini Imerese

Martedì, 05 Marzo 2019

Sorial: “L’azienda dovrà dimostrare concreti passi in avanti per la reindustrializzazione del sito e la salvaguardia dei lavoratori”

Un momento della riunione


Al Ministero dello Sviluppo Economico si è tenuto il tavolo sulla Blutec di Termini Imerese, presieduto dal Vice Capo di gabinetto Giorgio Sorial, a cui hanno partecipato il Ministero del Lavoro, la Regione Siciliana, il Comune di Termini Imerese, l'azienda, Invitalia e le organizzazioni sindacali.

Nel corso dell'incontro è stato fatto il punto con i sindacati sulle tempistiche concordate nella precedente riunione del 19 dicembre 2018, relative allo stato di avanzamento del piano industriale per la ripresa del sito produttivo di Termini Imerese.

L'azienda ha confermato la sottoscrizione di accordi e di contratti con FCA, con le aziende cinesi XEV, con Garage Italia e Poste Italiane per la produzione e la commercializzazione di veicoli elettrici. Altre commesse, in corso di definizione, riguardano invece l'assemblaggio di batterie elettriche e di veicoli commerciali elettrici e a metano destinati ai mercati italiani ed esteri, in particolare Brasile.

La diversificazione di attività nel sito produttivo di Termini Imerese garantirebbe, nelle varie fasi di implementazione del piano industriale, un progressivo riassorbimento dei lavoratori in cassa integrazione.

Riassorbimento in atto e che dovrebbe continuare, secondo i piani dell’azienda, con circa 20 dipendenti già nella prossima settimana, per raggiungere la piena occupazione a fine 2019.

È stato inoltre annunciato che verrà formalizzato a breve l'accordo tra l'azienda e Invitalia per la restituzione di una prima rata dei finanziamenti precedentemente ricevuti.

Sorial ha sottolineato che, “come era stato annunciato dal Ministro Di Maio nel corso dell'incontro tenutosi lo scorso 23 febbraio a Termini Imerese, è in corso di approvazione in Parlamento il decreto sul reddito di cittadinanza, che contiene la norma che garantisce l’anticipo di ulteriori sei mesi di cassa integrazione straordinaria ai lavoratori dello stabilimento. Contemporaneamente, l’azienda dovrà dimostrare, con concreti passi in avanti, che il piano industriale procede nel rispetto degli impegni presi per la reindustrializzazione del sito e la salvaguardia dei lavoratori”.

Il Ministero continuerà il monitoraggio sul piano industriale presentato da Blutec, attraverso un tavolo permanente sullo stabilimento di Termini Imerese che tornerà a riunirsi il prossimo 9 aprile.



Questa pagina ti è stata utile?

NO