Carburanti, nuovo modello di contratto per gli impianti di distribuzione

Venerdì, 14 Dicembre 2018

L'accordo è stato depositato al Ministero

Immagine decorativa

Presso il Ministero dello sviluppo economico, alla presenza del Vice Ministro On. Dario Galli, è stato depositato il nuovo modello di “contratto di commissione” che regola i rapporti tra i proprietari e gestori per la conduzione degli impianti di distribuzione dei carburanti.

Il contratto di commissione, stipulato tra le Associazioni di categoria dei titolari Unione petrolifera e dei gestori degli impianti di distribuzione carburanti più rappresentative a livello nazionale (FAIB Confesercenti, FEGICA Cisl e FIGSC Confcommercio / ANISA), rappresenta la seconda nuova tipizzazione contrattuale, in applicazione delle disposizioni della Legge n. 27 del 2012 quale strumento di liberalizzazione del settore.

La tipizzazione prevede una negoziazione di secondo livello in quanto il contratto tipizzato, nella sua architettura normativa, riguarda tutti gli operatori, ma per la parte economica e di politica commerciale rimanda alla libera contrattazione tra le Associazioni di categoria dei gestori e i proprietari degli impianti.

Tale accordo, che si pubblica in allegato, è stato depositato al Ministero dello sviluppo economico, il quale vuole continuare ad essere parte attiva per la tutela di quegli operatori del mercato dei carburanti, che operano in un sistema di legalità e di rispetto del quadro normativo di riferimento.

A questo proposito il Ministero dello sviluppo economico invita le Associazioni degli operatori del settore a proseguire il confronto costruttivo allo scopo di individuare le possibili soluzioni delle questioni poste ed ancora aperte e si rende disponibile a valutare i risultati di tali confronti per le opportune azioni di evoluzione e consolidamento del settore.

 

 Contratto di commissione (pdf)

 



Questa pagina ti è stata utile?

NO