Tirreno Power, al Mise esame della situazione in vista delle prossime scadenze

Martedì, 11 Novembre 2014

Centrale di Vado oggetto di particolare attenzione: c'è il sostegno del Governo

 In vista delle imminenti scadenze, importanti per il futuro della centrale TIRRENO POWER di Vado Ligure (parzialmente bloccata da un intervento della magistratura), oggi al Ministero dello Sviluppo Economico si è svolta una riunione dedicata all’assetto generale dell’Azienda e, in particolare, alle prospettive produttive ed occupazionali dell’impianto del Savonese.

Nel corso del confronto- presieduto dal Responsabile dell’Unità di gestione delle crisi aziendali Dott. Giampiero Castano- è emerso con chiarezza che il Mise ritiene quella di Vado una centrale importante per il territorio e per il sistema energetico italiano.

Alla riunione odierna hanno preso parte il Direttore Generale di Tirreno Power Massimiliano Salvi e le organizzazioni sindacali confederali e di categoria nazionali e territoriali.



Questa pagina ti è stata utile?

NO