Reimpiego scarti lavorazione degli agrumi: approvata la graduatoria

Lunedì, 10 Novembre 2014

Con decreto del 10 novembre 2014 è stata approvata la graduatoria dei programmi ammissibili alle agevolazioni di cui al Bando del 21 maggio 2014, per i progetti di ricerca e sviluppo nel settore agro-industriale nelle aree di produzione della Sicilia orientale, con particolare riferimento al reimpiego sostenibile degli scarti provenienti dalla lavorazione industriale degli agrumi.

Tutti e tre i progetti pervenuti al Ministero entro il termine del 20 settembre u.s. sono risultati ammessi alla graduatoria di merito. A seguito dell’istruttoria da parte della Commissione di valutazione, sono emersi tre distinti ambiti di intervento:

  1. Il primo progetto, seguito dal CNR, si caratterizza per l’innovatività dell’impianto prototipale da realizzare, costituito da una torcia al plasma che consentirà alla filiera agroindustriale di produrre energia con particolare attenzione all’impatto ambientale.
  2. Il secondo progetto, seguito dal Centro di ricerca per l’agrumicoltura e le colture Mediterranee (CRA-ACM) e l’Università degli studi di Catania (DIGESA), metterà a punto tecniche per l’ottenimento di estratti nutraceutici, scorze essiccate da avviare al settore alimentare e mangimistico, nonché biogas e fertilizzanti liquidi e solidi.
  3. Il terzo progetto, che vede il coinvolgimento delle Università di Catania, di Reggio Calabria e di Palermo, svilupperà in modo innovativo l’utilizzo del pastazzo trasformato per l’alimentazione umana, l’utilizzo della fibra di pastazzo per prodotti tessili, lo smaltimento delle acque reflue e la produzione di ammendante.

Per maggiori informazioni

Decreto (pdf, 300 kb)




Questa pagina ti è stata utile?

NO