TRW, il Governo convoca il board della multinazionale

Martedì, 28 Ottobre 2014

De Vincenti: l'azienda faccia chiarezza sulle prospettive del sito di Livorno.

Il Governo italiano, davanti al rischio di una chiusura dello stabilimento TRW di Livorno, sollecita il board della multinazionale americana ad un confronto. Obiettivo: assicurare la continuità produttiva ed occupazionale dell’impianto toscano.

L’incontro con il vertice del Gruppo che opera nel settore dell’automotive dovrebbe tenersi nell’arco di dieci giorni.

E’ quanto è emerso oggi al Ministero dello Sviluppo Economico, nel corso di una riunione - a tratti tesa - che è stata presieduta dal Vice Ministro Claudio De Vincenti e alla quale hanno preso parte il Vice Presidente Steering Europe di Trw Maciej Gwozdt, l’Assessore regionale alle Attività Produttive della Regione Toscana Gianfranco Simoncini, il Presidente della Provincia di Livorno Alessandro Franchi, il Sindaco Filippo Nogarin, le organizzazioni sindacali di categoria nazionali e territoriali e le RSU.

“A fronte di una situazione oggettivamente difficile- ha detto De Vincenti- l’Azienda non ha facilitato il confronto, presentandosi con una posizione contraddittoria. E’ per questa ragione che riteniamo indispensabile un chiarimento sulle reali intenzioni di TRW, chiarimento non può che avvenire con i vertici della multinazionale. Al tempo stesso invitiamo sindacati e lavoratori al massimo senso di responsabilità”.



Questa pagina ti è stata utile?

NO