Lucchini, accordo di programma per Piombino presentato ai sindacati

Nell’incontro al Mise confermato l’obiettivo della firma in settimana

Roma, 14 aprile 2014 - Il lavoro di stesura dell’Accordo di programma per Piombino è alle battute finali. Oggi il testo è stato sottoposto- durante una riunione al Ministero dello Sviluppo Economico presieduta dal Vice Ministro Claudio De Vincenti - alle segreterie nazionali e provinciali di FIM FIOM UILM e UGL metalmeccanici.

Nel corso del confronto sullo strumento AdP  (deputato a mettere a punto il progetto di riqualificazione ambientale e di riconversione industriale dell’area di crisi complessa del polo produttivo di Piombino, indispensabile soprattutto alla luce della cessione della LUCCHINI S.p.A in Amministrazione Straordinaria), l’esponente del Governo ha confermato l’obiettivo di arrivare alla firma della convenzione interistituzionale entro questa settimana.

Dopo l’esposizione di De Vincenti degli assi lungo i quali si muove l’Accordo di Programma (industriale, ambientale, di  rafforzamento produttivo dell’intera area  e delle politiche attive per il lavoro),  i rappresentanti sindacali hanno richiesto l’apertura di un confronto con il Commissario Piero Nardi sull’utilizzo degli ammortizzatori sociali per tutelare adeguatamente i lavoratori nella fase di riconversione del sito e dell’area.




Questa pagina ti è stata utile?

NO