Sulcis, al Mise protocollo d'intesa su carbone pulito e centrale elettrica CCS

Il polo tecnologico in due fasi, entro 3 anni l'impianto per l'ossicombustione

Roma, 2 agosto 2013- Firmato oggi al Mise un Protocollo d’Intesa per lo sviluppo di un Polo Tecnologico per il Carbone Pulito nell’area del Sulcis Iglesiente.

A siglare l’intesa sono stati il Sottosegretario di Stato del Ministero dello Sviluppo Economico Claudio De Vincenti e l’Assessore all’Industria della Regione Sardegna Antonio Angelo Liori.

“La firma odierna- osserva l’esponente dell’esecutivo- rappresenta un passo avanti significativo per la realizzazione del polo tecnologico dell’energia pulita previsto dal Piano Sulcis. Anche così Governo e Regione Sardegna confermano l’impegno ad aprire prospettive di ripresa economica ed occupazionale in quest’area particolarmente colpita dalla crisi”.

Il Protocollo prevede  due fasi: la prima  lo sviluppo  di un centro di ricerca con un impianto a tecnologia evoluta di ossicombustione di potenza di circa 50 MWt, da realizzarsi  entro 2/3 anni, e di altre tecniche di cattura e confinamento  dell’anidride carbonica.

La  seconda fase  prevede la realizzazione  di una centrale elettrica con tecnologia CCS (Carbon Capture and Storage).



Questa pagina ti è stata utile?

NO