AST, Tavolo al MISE: Ok impegni Azienda, resta il nodo tempi cessione

Roma, 26 luglio 2013- Luci e ombre dal vertice su AST che si è svolto oggi pomeriggio al Ministero dello Sviluppo Economico. Se, infatti, il Governo valuta positivamente l’impegno della proprietà a garantire ordini e finanziamenti adeguati a  mantenere l’impianto ternano in efficienza, resta però ancora irrisolto il nodo dei tempi e delle modalità di cessione e ciò- a giudizio dell’esecutivo- continua a rappresentare per la vertenza un limite significativo.

Alla riunione- presieduta dal Sottosegretario Claudio De Vincenti-  hanno preso parte i vertici di OUTOKUMPU, i rappresentanti delle istituzioni (l’Assessore regionale all’Economia  Vincenzo Riommi, il Presidente della Provincia Feliciano Polli, il Sindaco Leopoldo Di Girolamo), i sindacati confederali nazionali, territoriali e di categoria.

In apertura di discussione,  il management di Outokumpu ha illustrato il piano di supporto alle attività di AST necessario affinchè- nella fase negoziale- lo stabilimento non perda di competitività e ha quindi dato assicurazioni sul fronte dei livelli produttivi e dell’indispensabile sostegno finanziario. “Impegno apprezzabile- ha osservato De Vincenti- quello di garantire la sostenibilità commerciale e finanziaria di AST”.

La proprietà  ha inoltre confermato di avere in corso confronti per la vendita del sito con più di un soggetto.
Ancora una volta, tuttavia, il dibattito ha fatto registrare l’assenza di indicazioni certe per quanto riguarda data e percorso della cessione. Su questo punto, serrate le critiche espresse da organizzazioni dei lavoratori ed esponenti istituzionali.

Critiche che il Sottosegretario ha ripreso nelle sue conclusioni, ribadendo che il Governo considera fondamentale chiudere la vertenza “presto” e con un “investitore industriale” “Su questi due punti- ha affermato De Vincenti- l’esecutivo si farà sentire con Outokumpu”.
“E , nel continuare a chiedere alla Commissione Europea- ha concluso- di far rispettare tempi e condizioni della cessione, ribadisco l’impegno a monitorare costantemente la situazione”.

Il Tavolo AST è stato aggiornato ai primi giorni di settembre.



Questa pagina ti è stata utile?

NO