Berco, Vertice al MISE: dai prossimi giorni esame del piano industriale

Alla riunione, presieduta dal Ministro Zanonato, i vertici di Thyssen

Roma, 20 maggio 2013 - Già nei prossimi giorni, al Ministero dello Sviluppo Economico, partirà l’esame del piano industriale di BERCO, la multinazionale leader mondiale nella produzione di cingolati.

E’, questo, l’esito del confronto che, presieduto dal Ministro Flavio Zanonato, si è svolto oggi al Dicastero di Via Veneto, con la partecipazione del vertice manageriale della casa madre ThyssenKrupp che, nel corso del dibattito, ha illustrato le ragioni che rendono necessario intervenire in BERCO Group con un nuovo piano di riorganizzazione e ristrutturazione, finalizzato al rilancio industriale e commerciale della Società italiana.

Berco, nelle scorse settimane,  ha unilateralmente aperto la procedura di mobilità nei confronti di 611 dipendenti negli stabilimenti di Copparo (Ferrara), Castelfranco Veneto e Busano Canavese (Torino).

Nel corso della riunione, alla quale hanno preso parte anche i rappresentanti del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, delle Giunte Regionali di Emilia Romagna, Veneto e Piemonte, delle Istituzioni territoriali interessate, delle Organizzazioni Sindacali FIM CISL, FIOM CGIL, UILM UIL, UGL Metalmeccanici, FLMU/CUB nazionali territoriali insieme alle Rappresentanze Sindacali Unitarie, il governo e le altre istituzioni presenti hanno convenuto sulla necessità che l’attuazione del processo di ristrutturazione e riorganizzazione avvenga considerando il possibile impiego di tutta la strumentazione necessaria alla gestione condivisa della problematica occupazionale. 

Gli esponenti delle organizzazioni sindacali  hanno quindi ribadito  ai vertici della Thyssen la richiesta del ritiro della procedura di mobilità, per dare  prospettive ai lavoratori della Berco. In questo ambito considerano decisiva la prevista riunione in cui sarà avviato l’esame del piano industriale.



Questa pagina ti è stata utile?

NO