Verbale di incontro - Lfoundry (30 aprile 2021)

Documento: Verbale di incontro
Azienda: Lfoundry S.r.l.
Settore: Elettromeccanica
Numero dipendenti: 1467
Data: 30 aprile 2021

Il giorno 30 aprile 2021 si è tenuto un incontro in modalità video conference convocato dal Ministero dello Sviluppo Economico avente ad oggetto la Società LFoundry S.r.l. di Avezzano (AQ). L’incontro è stato presieduto dal Prof. D’Addona, Responsabile della Segreteria Tecnica del Vice Ministro Alessandra Todde. Per il MiSE hanno partecipato Chiara Cherubini della Segreteria Tecnica del Ministro, Patrizia Mazzucchi e Francesca Borea della Div. XI Crisi di impresa; per la Regione Abruzzo l’Assessore al lavoro Pietro Quaresimale; per Lfoundry Marcello D’Antiochia Amministratore Delegato, Fabrizio Famà Direttore HR, Alessandro Albertini Dirigente HR, Stefano Piccone Direttore Finance, Fabrizio Felli Responsabile Relazioni Industriali e le rappresentanze sindacali nazionali e territoriali FIM-CISL, FIOM-CIGIL, UILM-UIL, UGL Metalmeccanici e CISAL unitamente alle RSU.

Il Prof. D’Addona ha aperto il tavolo di monitoraggio ricordando che nell’ultimo incontro, nel gennaio 2020, erano emerse numerose istanze rispetto al Piano industriale e dando la parola all’azienda per avere un aggiornamento rispetto alle prospettive del Piano industriale e ai relativi sviluppi.

Il Dott. D’Antiochia ha precisato che, dopo aver subito tre anni di perdite, ha chiuso nel 2020 il bilancio in positivo. Ha precisato che le produzioni hanno subito l’impatto della pandemia Covid 19 ma nel 2020 sono stati fatti grandi passi in avanti, superando problemi di produttività attraverso cambiamenti organizzativi per migliorare l’efficienza.
Gli obiettivi del Piano industriale per i prossimi 5 anni saranno il passaggio al modello IDM (Integrated Device Manufacturer), lo sviluppo di nuovi prodotti, incrementando il personale del settore R&D per accelerarlo, e una grande attenzione al capitale umano con numerosi strumenti, tra cui un programma di training collegato al Fondo nuove competenze.
Il Dott. Fabrizio Famà ha dichiarato che negli anni scorsi ci sono stati una serie di progetti che hanno beneficiato di finanza agevolata tramite strumenti MiSE e che ci sono due nuovi progetti ancora in fase di istruttoria. Il primo ha partecipato al secondo bando di Agenda digitale e l’altro rientra tra i contratti di innovazione del MiSE e della Regione Abruzzo. Sono invece in fase conclusiva dei progetti che hanno beneficiato di finanziamenti UE.
L’AD, rispondendo ad una precisa richiesta del Prof. D’Addona, ha dichiarato che, a seguito del processo di riorganizzazione previsto per l’azienda, non ci sarà alcuna conseguenza sul perimetro occupazionale della Società. Ha ricordato che non c’è stato bisogno di utilizzare i Contratti di solidarietà per tutto il periodo richiesto. E’ stata concordata con le rappresentanze sindacali l’uscita di circa 100 persone e un nuovo sistema di turnazione, sono stati inoltre concordati il premio di risultato e l’utilizzo del Fondo Nuove Competenze. Con riferimento alla cessione del ramo d’azienda, ha confermato che le relazioni con i clienti e fornitori e la parte commerciale di gestione del cliente verranno gestite direttamente dalla società cessionaria.

Le OO.SS. hanno chiesto chiarimenti sulla struttura della corporate dell’azienda e dettagli sugli investimenti fatti e sui piani produttivi relativi al sito di Avezzano. Hanno espresso preoccupazione per l’assenza di nuove commesse e invitato l’azienda a mantenere alta la qualità del profilo tecnologico del prodotto e a non abbassare i costi, auspicando che l’utilizzo del Fondo nuove competenze possa adeguare le competenze alle nuove esigenze di produzione.
Hanno manifestato timori per la cessione del ramo di azienda relativamente alla dispersione di professionalità di alto profilo e all’interruzione dei rapporti con i clienti e fornitori.
Hanno inoltre chiesto al MiSE di prevedere la costituzione di un tavolo permanente sullo sviluppo dei semiconduttori.

L’Assessore Pietro Quaresimale ha reso noto di aver visitato lo stabilimento con il Presidente Marsilio e ha assicurato che la Regione Abruzzo presterà la massima attenzione alla società, con tutti gli strumenti a supporto della Regione, inclusi gli strumenti disponibili per la formazione.

Il Prof. D’Addona ha chiuso il tavolo precisando che si farà portavoce della richiesta di attivare un tavolo permanente sui semiconduttori. Ha confermato l’attenzione del MiSE sull’azienda LFoundry, importante sia per l’Abruzzo, sia a livello nazionale. Ha invitato le parti a confrontarsi a livello locale in vista della prossima convocazione del tavolo.



Questa pagina ti è stata utile?

NO