Verbale di incontro - Corneliani (1 aprile 2021)

Documento: Verbale di incontro
Azienda: Corneliani S.r.l.
Settore: Moda e abbigliamento
Dipendenti: 480
Data 1° aprile 2021

In data 1° aprile 2021 presso il Ministero dello Sviluppo Economico si è tenuto l’incontro avente ad oggetto la situazione dell’azienda Corneliani. L’incontro era presieduto dal Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti. Hanno partecipato per il MiSE, il Capo della Segreteria Tecnica del Ministro Pamela Morassi, Chiara Cherubini, Stefano D’Addona, Davide Amorosi Dirigente Ufficio di Gabinetto e Francesca Borea della Div. XI Crisi di Impresa. Hanno altresì partecipato per il MLPS Romolo De Camillis Direttore Generale Rapporti di lavoro e Relazioni Industriali; per la Regione Lombardia l’Assessore al Lavoro Melania Rizzoli e Carlo Bianchessi; il Vice Sindaco di Mantova Giovanni Buvoli; il Commissario Giudiziale Luca Gasparini; Ernesto Somma di Invitalia; Giorgio Brandazza e Adelio Riva per la Società Corneliani; Paolo Montironi in rappresentanza di Investcorp, socio di maggioranza. Sono intervenute le Segreterie Nazionali e Territoriali di FEMCA-CISL, FILCTEM-CGIL e UILTEC-UIL.

In apertura il Ministro Giorgetti ha richiamato il precedente incontro del tavolo istituzionale del 23 marzo u.s. nel corso del quale il Fondo Investcorp aveva proposto una soluzione per garantire la continuità della società Corneliani. Ha quindi dato la parola all’AD Giorgio Brandazza per i successivi aggiornamenti.

Il Dott. Brandazza ha comunicato che il 31 marzo è pervenuta da parte del socio un’offerta irrevocabile che prevede il rilancio aziendale attraverso un piano di riorganizzazione delle produzioni, nonché della rete commerciale. Il piano richiede che si raggiunga, entro i tempi ristretti ed inderogabili indicati dal Tribunale, un Accordo con le parti sociali riguardo alla gestione di circa 150 esuberi. Il piano dovrà essere inoltre sottoposto alla preventiva valutazione di fattibilità del Commissario giudiziale e dell’Asseveratore. Il dott. Brandazza ha sottolineato che la transizione alla NewCo sarà gestita attraverso un piano sociale che avrà come obiettivo principale la salvaguardia del know how della Corneliani.

L’Avv. Montironi ha messo in evidenza che l’investitore privato ha accettato che la produzione non fosse delocalizzata e che l’occupazione non venisse ulteriormente ridotta. Ha sottolineato che l’approvazione dell’Asserveratore sarà possibile solo in presenza di un Accordo sindacale ed ha invitato tutte le parti ad un impegno congiunto per la realizzazione di un percorso di rilancio.

Il Commissario giudiziale Gasparini ha ringraziato il Ministro per il prezioso intervento che ha agevolato una soluzione nella prospettiva della continuità aziendale. Ricordando che il piano concordatario che dovrà tenere conto anche degli interessi dei creditori, ha invitato le parti a confrontarsi nel modo più costruttivo, rapido ed efficace possibile, evidenziando il poco tempo a disposizione.

Le OO.SS. hanno evidenziato che l’azienda ha potuto continuare le attività nei mesi scorsi grazie al costante impegno dei lavoratori, che rappresentano il core business della società e senza i quali non oggi non sarebbe possibile parlare di un’operazione di salvaguardia. Hanno chiesto all’azienda di garantire un impegno preciso sulla occupazione nello stabilimento di Mantova e per tale ragione, hanno espresso con forza la necessità di verificare i contenuti del Piano industriale e del piano occupazionale.

Il Prof. Somma di Invitalia ha evidenziato che è stata formalizzata una soluzione che potrebbe dare vita ad una operazione in grado di ricostituire le condizioni per riportare l’azienda a guadagnare quote di mercato. Ha suggerito di presentare in modo dettagliato a brevissimo il Piano industriale ed iniziare il confronto sindacale da sottoporre alla valutazione dell’Attestatore nel più breve tempo possibile.

Il Vice sindaco di Mantova, ricordando che il territorio negli ultimi anni è stato colpito da numerose crisi aziendali, ha evidenziato l’importanza del know how della Corneliani e la necessità che si evitino delocalizzazioni all’estero, auspicando che l’intervento dello Stato attraverso Invitalia possa costituire una garanzia per mantenere l’occupazione sul territorio di Mantova.

L’Assessore della Regione Lombardia, Melania Rizzoli, ha ringraziato il Ministro per il grande lavoro svolto che ha dato un impulso risolutivo alla vertenza. Ha dato la massima disponibilità da parte della Regione a tutela della occupazione e del patrimonio industriale a Mantova e ha invitato le parti a trovare un accordo a breve al fine di non disperdere lo sforzo fatto finora.

Il Ministro Giorgetti ha chiuso l’incontro sottolineando che la volontà di tutte le parti che partecipano al tavolo ministeriale è quella di lavorare per favorire la continuità produttiva ed occupazionale del sito produttivo mantovano e che il MiSE continuerà a fornire tutto il suo contributo in tal senso.
Ha invitato l’azienda a presentare il piano industriale sabato 3 aprile in video conferenza, e le parti ad iniziare il confronto propedeutico al raggiungimento dell’Accordo sindacale subito dopo, al fine di accelerare il più possibile il percorso per la presentazione del piano concordatario entro i termini inderogabili fissati dal Tribunale.

 



Questa pagina ti è stata utile?

NO